De Niro: “Me ne vado a vivere in Molise, non sopporto più Trump” (2 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 26 ottobre 2019, alle ore 17:00

De Niro: “Me ne vado a vivere in Molise, non sopporto più Trump”

De Niro ha sempre provato a tenersi fuori dalle questioni politiche, ma l’insofferenza che prova è così tanta che non riesce a trattenersi, come da lui stesso dichiarato: “Questo idiota proprio non riesco a digerirlo. È una disgrazia e un danno per il nostro Paese”.
Per questo l’attore, reduce dal recente successo cinematografico Joker, starebbe pensando di andare via dagli USA.

De Niro: “Me ne vado a vivere in Molise, non sopporto più Trump”

De Niro in passato ha più volte ricordato le radici italiane della sua famiglia, originaria di Ferrazzano, cittadina in provincia di Campobasso: “Probabilmente ora dovrò trasferirmi lì”, ha dichiarato in un’intervista.

 In Italia lo aspettano a braccia aperte e non solo per il fatto che sia un grandissimo attore: Gabriele Di Nucci, segretario dell’Associazione dei molisani a Roma ‘Forche Caudine’, aveva così commentato un suo eventuale trasferimento:

De Niro: “Me ne vado a vivere in Molise, non sopporto più Trump”

 “Dal momento che la nostra sconosciuta regione, dove vivono meno di 300 mila persone in quanto molti residenti sono altrove, non ha mediamente prodotto una classe politica assurta a grande notorietà oltre i confini regionali, non sarebbe male la proposta che faremo nostra attraverso un apposito comitato, di invitare De Niro come governatore per un giorno. Un giorno che mediaticamente varrebbe più dei 53 anni di esistenza della Regione Molise.” La sua non era altro che una provocazione, ma senz’altro farebbe sentire De Niro a “casa” sin da subito.