De Luca senza peli sulla lingua: “Salvini? Un uomo di Neanderthal” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 3 giugno 2019, alle ore 15:03

De Luca senza peli sulla lingua: “Salvini? Un uomo di Neanderthal”

Passate le Europee è già tempo di pensare alle Regionali del 2020. In quattro regioni della penisola, infatti, gli aventi diritto saranno chiamati alle urne per eleggere il nuovo Consiglio di Regione e il suo Presidente. Si andrà a votare in Campania, Lazio, Sardegna e Abruzzo. La data non è stata ancora stabilita, ad ogni modo sarà una domenica di primavera. Nel 2015 si votò a fine marzo.

De Luca senza peli sulla lingua: “Salvini? Un uomo di Neanderthal”

Come hanno dimostrato le elezioni europee in Italia c’è un partito in forte ascesa: la Lega di Salvini. La Campania, però, dai primi anni 2000 è stata quasi sempre governata dal centro-sinistra. “Quasi” perché dal 2010 al 2015 la governò un Presidente di centro-destra, Stefano Caldoro. Mentre 4 anni fa gli elettori della Campania hanno premiato l’ex sindaco di Salerno, il carismatico Vincenzo De Luca.

De Luca senza peli sulla lingua: “Salvini? Un uomo di Neanderthal”

De Luca è famoso per il suo scarso autocontrollo e per le sue dichiarazioni, spesso condite da lessico forbito, con cui attacca gli avversari politici. In passato ha più volte criticato aspramente Luigi Di Maio e il Movimento 5 Stelle. Oggi che i pentastellati sono in difficoltà e – almeno in base a quanto consegnato alla storia dalle elezioni europee – non sembrano più rappresentare una minaccia al PD, tocca a Salvini essere deriso dal Presidente della Campania.

CONTINUA NELLA PAGINA SUCCESSIVA