Coronavirus: polizia di Foggia ferma napoletano, “ho sbagliato strada” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 4 aprile 2020, alle ore 12:05

Coronavirus: polizia di Foggia ferma napoletano, “ho sbagliato strada”

Continuano senza sosta, a Foggia, i controlli delle Forze dell’Ordine impegnate nel far rispettare le misure anti-contagio da Covid-19.
Per far fronte alle numerose violazioni, sono stati schierati diversi equipaggi della Squadra Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine.
Sono ancora molte, infatti, le persone che continuano a uscire dalle proprie case per motivi futili, spesso adducendo scuse poco credibili e del tutto inventate.

Coronavirus: polizia di Foggia ferma napoletano, “ho sbagliato strada”

Ieri, gli agenti della Polizia locale hanno fermato un cittadino napoletano di 37 anni che ha fornito una giustificazione abbastanza bizzarra. L’uomo è stato fermato poco dopo le 20.30 di ieri, in via Gramsci, a poca distanza dalla Questura, per dei controlli sull’autocertificazione. Il 37enne in un primo momento ha provato a giustificare la sua presenza in città per motivi di lavoro.

Coronavirus: polizia di Foggia ferma napoletano, “ho sbagliato strada”

A seguito degli accertamenti, i poliziotti hanno constatato che in realtà non lavorava a Foggia nè che avesse altri motivi che giustificassero la sua presenza nel capoluogo foggiano. Messo alle strette, ha provato un’ultima carta: “Ho sbagliato strada” ha provato a spiegare l’uomo. Chiaramente anche questa scusa non è stata ritenuta valida. E’ quindi scattata la sanzione prevista dal DPCM del 22 marzo.