Coronavirus, l’Italia dichiara lo stato di emergenza. La coppia cinese era stata a Parma. Terzo caso sospetto a Roma (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 31 gennaio 2020, alle ore 14:47

Coronavirus, l’Italia dichiara lo stato di emergenza. La coppia cinese era stata a Parma. Terzo caso sospetto a Roma

Coronavirus, l’Italia ha dichiarato lo stato di emergenza sanitaria per sei mesi. La coppia cinese era stata a Parma e non solo, c’è un terzo caso a Roma.

Il coronavirus continua ad allarmare le persone di tutto il mondo. Il suo nome in codice è 2019-nCoV ma da ieri, l’epidemia che è partita dalla città di Wuhan in Cina, ha raggiunto anche il nostro Paese. È emergenza sanitaria mondiale. Nella giornata di ieri, giovedì 30 gennaio, è stata ricoverata una coppia di turisti cinesi allo Spallanzani di Roma.

Coronavirus, l’Italia dichiara lo stato di emergenza. La coppia cinese era stata a Parma. Terzo caso sospetto a Roma

I due turisti avevano fatto tappa a Parma e poi circa una settimana fa, sarebbero arrivati nella Capitale. Ora il Ministero della Salute sta cercando di definire al meglio l’itinerario dei due che sono marito e moglie di 67 e 66 anni e si sta cercando di adottare eventuali precauzioni. È in corso a Parma una riunione sul caso con l’azienda ospedaliera, secondo alcune fonti la coppia cinese aveva fatto tappa anche a Verona, a Milano e sulla Costiera Amalfitana.

Coronavirus, l’Italia dichiara lo stato di emergenza. La coppia cinese era stata a Parma. Terzo caso sospetto a Roma

Il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, ha fatto sapere che da diverse ore sono stati avviati tutti i contatti istituzionali per accertare se la coppia di turisti cinesi sia passata per Sorrento o vi abbia pernottato. La coppia è originaria dello Hubei che è la provincia cinese da dove è partita l’epidemia di coronavirus ed era atterrata il 23 gennaio a Milano Malpensa spostandosi nelle varie città d’Italia prima di raggiungere l’Hotel di Roma. Al momento la coppia rimane isolata nell’ospedale per malattie infettive di Roma.