Coronavirus: dopo il discorso di Conte lunghe file e gente ammassata fuori dai supermercati (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 10 marzo 2020, alle ore 11:24

Coronavirus: dopo il discorso di Conte lunghe file e gente ammassata fuori dai supermercati

Nonostante l’avvertimento del Premier Giuseppe Conte, che ieri sera ha annunciato di aver esteso la “zona rossa” per il coronavirus a tutta l’Italia, in tantissimi hanno subito disatteso l’ordine di limitare gli assembramenti prendendo d’assalto i supermercati aperti anche di notte. Centinaia e centinaia di persone, pochi minuti dopo la conferenza stampa di Conte, si sono presentate in fila ai supermercati 24/24 per fare scorta di generi alimentari di ogni tipo.

Coronavirus: dopo il discorso di Conte lunghe file e gente ammassata fuori dai supermercati

Un comportamento non solamente stupido e privo di ogni senso di responsabilità, ma anche totalmente inutile. Il provvedimento del Governo infatti non prevede in alcun modo la chiusura dei negozi di alimentari e gli approvvigionamenti sono garantiti, soprattutto per quanto riguarda i beni di prima necessità. Tra l’altro secondo il decreto (come è avvenuto anche in Lombardia nei giorni scorsi) si potrà tranquillamente uscire di casa per fare la spesa, purchè si evitino file e assembramenti.

Coronavirus: dopo il discorso di Conte lunghe file e gente ammassata fuori dai supermercati

Le scene viste stanotte vanno invece del tutto contro questo principio: lunghe file, che si estendono persino nei parcheggi dove la gente si è messa in coda con il carrello; nessuno rispetta le distanze, in molti si sono presentati accompagnati da tutta la famiglia. I video provengono da tutta Italia. A Roma, si è formata una ressa all’esterno del Carrefour aperto h24 alla Garbatella.