Cologno Monzese: fruttivendolo consegna a domicilio peperoni ripieni di cocaina (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 12 aprile 2020, alle ore 18:48

Cologno Monzese: fruttivendolo consegna a domicilio peperoni ripieni di cocaina

Nonostante i controlli per far rispettare le misure anti-contagio abbiano reso molto difficile la vita di pusher e malviventi, c’è chi continua a mandare avanti i propri affari. Nei giorni scorsi, i Carabinieri di Cologno Monzese hanno fermato un ortolano di 49 anni che aveva trovato un metodo abbastanza creativo per continuare a consegnare la cocaina ai propri clienti. L’uomo infatti aveva nascosto le dosi nei peperoni.



Cologno Monzese: fruttivendolo consegna a domicilio peperoni ripieni di cocaina

I carabinieri hanno intercettato l’uomo nei pressi del viale Lombardia a Brugherio, durante uno dei numerosi posti di blocco.
Il 49enne, già noto alle forze dell’ordine, avrebbe giustificato la sua presenza in strada spiegando di dover consegnare a domicilio alcuni ortagi. I militari, tuttavia, insospettiti dall’ora tarda, hanno deciso di controllare il suo carico, scoprendo che l’uomo aveva svuotato alcuni peperoni per riempirli di cocaina. In totale ne sono stati rinvenuti circa 100 grammi. 

Cologno Monzese: fruttivendolo consegna a domicilio peperoni ripieni di cocaina

A quel punto i militari hanno esteso i controlli anche nel suo negozio dove hanno trovato altri 95 grammi di hashish occultati in un seggiolino per bambini. Nel corso della perquisizione sono stati rinvenuti anche un bilancino di precisione e materiale per il confenzionamento delle dosi. Il 49enne è stato quindi arrestato e trasportato al carcere di Monza. E’ ora in attesa di comparire dinanzi al giudice di turno. L’ortolano è stato anche denunciato per inottemperanza delle misure anti-contagio previste nel DPCM.