Chernobyl, uno dei “liquidatori” si suicida dopo aver guardato la serie (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 15 luglio 2019, alle ore 19:19

Chernobyl, uno dei “liquidatori” si suicida dopo aver guardato la serie

Una delle serie tv più apprezzate degli ultimi mesi è indubbiamente “Chernobyl”, prodotta da HBO e trasmessa da Sky in Italia. Nei primissimi giorni di messa in onda, la serie era al primo posto su IMDb, facendo registrare uno score più alto anche del “Trono di Spade”. Un punteggio molto vicino al 10, un traguardo difficilissimo da raggiungere (al momento nessuna serie ha un 10 pulito in pagella).

Chernobyl, uno dei “liquidatori” si suicida dopo aver guardato la serie

Come ogni fenomeno di massa, la sua popolarità ha avuto anche alcune conseguenze negative. Per fare un esempio, nei giorni immediatamente successivi alla fine delle trasmissioni, molti influencer (così come tanti utenti normali dei social) si sono recati proprio nei luoghi del disastro per scattare foto strappalikes.  Chernobyl era trending topic, d’altronde. Come lasciarsi sfuggire l’occasione?

Chernobyl, uno dei “liquidatori” si suicida dopo aver guardato la serie

Ma, obiettivamente parlando, la scelta della location del selfie era tanto discutibile quanto innocua. Nelle ultime ore si è diffusa una notizia decisamente tragica legata alla serie HBO: Gaukhar Zhusupov si è suicidato. Si tratta di uno dei “liquidatori” chiamati dal governo sovietico a poche ore dal disastro nucleare per limitare gli enormi danni causati dall’esplosione del reattore.

CONTINUA NELLA PAGINA SUCCESSIVA