Carabiniere ucciso a Roma, bruciati i fiori e la foto in memoria di Mario Cerciello Rega (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 28 settembre 2019, alle ore 16:09

Carabiniere ucciso a Roma, bruciati i fiori e la foto in memoria di Mario Cerciello Rega

Roma, omicidio Mario Cerciello Rega: in fiamme foto e fiori dedicati al carabiniere assassinato.

Mario Cerciello Rega, sono stati bruciati i fiori e anche la fotografia in via Pietro Cossa nel quartiere Prati a Roma che ricordano il brigadiere dei Carabinieri ucciso a fine luglio da due turisti americani. A scoprire l’accaduto sono stati gli stessi militari dell’arma che nella notte fra giovedì e venerdì, sono intervenuti dopo aver ricevuto la segnalazione di un incendio in strada.

Carabiniere ucciso a Roma, bruciati i fiori e la foto in memoria di Mario Cerciello Rega

Sono state svolte alcune indagini da parte degli investigatori e secondo una prima ricostruzione, le fiamme potrebbero essere divampate per cause accidentali. Proprio giovedì sera il Sindacato Italiano Militari Carabinieri aveva organizzato una fiaccolata in memoria del sottufficiale ucciso alla quale hanno partecipato quasi mille persone da Piazza Farnese dove Cerciello prestava servizio nella stazione di zona, fino a Piazza del Monte di Pietà.

Carabiniere ucciso a Roma, bruciati i fiori e la foto in memoria di Mario Cerciello Rega

La fiaccolata in memoria del carabiniere ucciso 

Mario Circello Rega, lo scorso 26 luglio era stato colpito da fendenti in via Pietro Cossa nel quartiere Prati a Roma ed è deceduto dopo una disperata corsa all’ospedale Santo Spirito. A due mesi dalla terribile morte del vice brigadiere, mille persone a Roma si sono unite in un corteo per il centro della città muovendosi verso via Dei Baullari, Campo dei Fiori, via dei Giubbonari, via della Pietà fino ad arrivare a Piazza del Monte di Pietà.