Cantano Ramazzotti in strada alle 2 di notte, un uomo scende e li minaccia con un cacciavite (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 10 febbraio 2020, alle ore 20:47

Cantano Ramazzotti in strada alle 2 di notte, un uomo scende e li minaccia con un cacciavite

Terrore a Rovereto, in provincia di Trento, dove la scorsa notte due giovanissimi sono stati minacciati con un cacciavite alla gola da un uomo che era sceso in strada intimandogli di smettere di fare baccano. A raccontare l’episodio è stata una ragazza che in quel momento si trovava nei pressi dell’osteria dove si è svolta la vicenda: secondo il suo racconto, poco dopo le due di notte, un uomo avrebbe iniziato ad inveire verso due ragazzi dalla finestra della sua abitazione.

Cantano Ramazzotti in strada alle 2 di notte, un uomo scende e li minaccia con un cacciavite

Dopodichè sarebbe sceso in strada brandendo un cacciavite per spaventare i malcapitati. Dopo averli avvicinati, avrebbe portato l’arma impropria alla gola di uno dei giovani. Secondo quanto ricostruito dal giornale “il Dolomiti“, i ragazzi stavano cantando alcune canzoni di Eros Ramazzotti prima di essere redarguiti violentemente dall’energumeno.

“Ciao a tutti volevo solo descrivere una cosa che mi ha spaventata e mi ha fatto pensare molto.”

Cantano Ramazzotti in strada alle 2 di notte, un uomo scende e li minaccia con un cacciavite

 Inizia così la denuncia della testimone pubblicata sul gruppo facebook “Sei di Rovereto se…”.
Stasera ero al Perbacco, bar via Roma alle ore 2:00. Un signore dopo essersi lamentato dalla finestra perché parlavamo leggermente ad alta voce è sceso subito da casa sua, con un cacciavite ed ha iniziato a minacciare tutti i ragazzi fuori dal bar.” prosegue il racconto della giovane.