Biglietti per Juve-Napoli vietati per i nati in Campania. Decisione della società torinese (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 8 agosto 2019, alle ore 18:51

Biglietti per Juve-Napoli vietati per i nati in Campania. Decisione della società torinese

Mancano poco più di due settimane all’inizio della nuova Serie A. Ma le polemiche sono già iniziate. Nella giornata di oggi la Juventus ha fatto ufficialmente partire la vendita dei biglietti per la prima partita casalinga del 2019-2020. Una partita molto sentita, specialmente negli ultimissimi anni. Juventus-Napoli è garanzia di spettacolo e di polemiche, prima, durante e dopo la partita.

Biglietti per Juve-Napoli vietati per i nati in Campania. Decisione della società torinese

La polemica di inizio agosto per la partita che si giocherà sabato 31 del mese corrente è partita dopo la comparsa di un comunicato sul sito ufficiale della Juventus. Per via dell’accesa rivalità tra i tifosi juventini e napoletani e per evitare problemi di ordine pubblico, salvo rare eccezioni, ormai da anni è vietata la vendita dei biglietti ai residenti nella regione Campania.

Biglietti per Juve-Napoli vietati per i nati in Campania. Decisione della società torinese

Ma oggi è successo qualcosa che non ha precedenti nel calcio italiano: la Juventus ha fatto sapere che non potranno acquistare i biglietti per la partita né i residenti in Campania né le persone nate nella regione centro-meridionale. Una decisione senza precedenti che ha fatto arrabbiare molti tifosi napoletani. E, in un certo senso, anche la Questura di Torino.

CONTINUA NELLA PAGINA SUCCESSIVA