Attentato Strasburgo, morto un altro dei feriti: “Barto” è la quinta vittima (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 17 dicembre 2018, alle ore 12:22

Attentato Strasburgo, morto un altro dei feriti: “Barto” è la quinta vittima

Dopo la triste notizia della morte di Antonio Megalizzi, il giornalista italiano rimasto ferito durante l’attentato di Strasburgo dell’11 dicembre e morto poche ore più tardi, arriva la conferma che c’è una quinta vittima. Non ce l’ha fatta Barto Pedro Orent Niedzielski, chiamato dagli amici anche Bartek, 35enne. L’uomo si trovava proprio in compagnia di Megalizzi ed è stato vittima dello stesso tragico destino, a qualche ora di distanza.

Attentato Strasburgo, morto un altro dei feriti: “Barto” è la quinta vittima

Bartek è la vittima numero cinque dell’attentato di sei giorni fa. Il terrorista Cherif Chekatt aveva puntato i due ragazzi e aveva sparato in fronte a Bartek, per poi sparare subito dopo Megalizzi, colpito alla nuca. Il 35enne morto nella tarda serata di ieri era stato dato in “coma irreversibile” dai medici propro perché un proiettile gli aveva attraversato il cervello.

Attentato Strasburgo, morto un altro dei feriti: “Barto” è la quinta vittima

La notizia della sua morte è stata comunicata tramite Facebook da suo fratello: “Mio fratello Barto Pedro Orent-Niedzielski ci ha lasciati. Grazie per l’amore e la forza che gli avete dato”. L’uomo era amico e collega di Megalizzi: entrambi lavoravano in radio e raccontavano quell’Europa che va sempre meno di moda tra i cittadini del “Vecchio Continente”, o almeno tra quelli, sempre più numerosi, che votano partiti anti-europeisti.