Alfonso Signorini rivelazione shock: “La malattia arriva quando meno te lo aspetti” (1 di 3)

Notizie Curiose
Pubblicato il 14 maggio 2018, alle ore 19:05

Alfonso Signorini rivelazione shock: “La malattia arriva quando meno te lo aspetti”

Alfonso Signorini rivelazione shock: “La leucemia mi ha fatto capire il valore delle cose”.

Alfonso Signorini è il direttore del noto giornale Chi, ha dichiarato in una intervista a La Verità di aver sofferto di leucemia e di come ha scoperto di avere il cancro: “La leucemia mi ha fatto capire il valore delle cose.” Una lunga battaglia, un percorso verso la guarigione che Alfonso ha voluto raccontare. Il 23 Dicembre di qualche anno fa stava conducendo in diretta una puntata del suo programma Kalispera! e continuava a sudare, aveva la febbre a 40 così terminata la puntata si recò al pronto soccorso San Raffaele.

Alfonso Signorini rivelazione shock: “La malattia arriva quando meno te lo aspetti”

Dopo una serie di esami, gli diedero un antipiretico e tornò a casa ma il giorno successivo i medici lo chiamarono per dirgli che l’esito degli esami mostrava di soffrire di leucemia: “Il 23 dicembre di qualche anno fa ero in diretta a Kalispera!. C’erano ospiti Christian De Sica e Sabrina Ferilli e non smettevo di sudare. A mezzanotte avevo 40 di febbre. Terminai la serata e andai al pronto soccorso del San Raffaele. Mi fecero gli esami, mi diedero un antipiretico e mi mandarono a casa.

Alfonso Signorini rivelazione shock: “La malattia arriva quando meno te lo aspetti”

La mattina dopo, vigilia di Natale, mi chiamarono: “Lei ha una leucemia mieloide, non si muova, ci vediamo il 27 per iniziare le cure”.

Così, Alfonso Signorini ha fatto una serie di cure e la terapia che ha avuto successo. Non ha mai voluto parlare della sua battaglia, un periodo molto doloroso della sua vita ma qualche tempo fa aveva accennato qualcosa in un’altra intervista: “La malattia è stato un incidente frontale ma sono arrivato a considerarlo una benedizione, un dono”. Nonostante quei brutti momenti, il giornalista e direttore di Chi ha continuato la sua vita e