Iscriviti

Aira Marie Brown: com’è oggi la bambina che sembra una bambola

Aira Marie Brown divenne famosa all'età di 2 anni, quando venne soprannominata "The Living Doll" per la sua somiglianza con una bambola. Scopriamo com'è diventata oggi.

Notizie Curiose
Pubblicato il 21 settembre 2021, alle ore 12:27

Mi piace
0
0
Aira Marie Brown: com’è oggi la bambina che sembra una bambola

Un po tutti ricordano “The Living Doll”, la bambina che sembrava una bambola, diventata famosa a soli 2 anni. Ma in tanti si chiedono come sia diventata oggi Aira Marie Brown.

Per anni le sue foto hanno incantato il web per via del suo viso d’angelo, le labbra carnose, i capelli biondi e i suoi occhi azzurri. Aveva solo 2 anni quando ha iniziato a sfilare sulle passerelle, conquistando le copertine delle riviste più famose. Ma da allora è passato tanto tempo e ci si chiede come sarà diventata.

Le foto più recenti di Aira Marie Brown

Spesso attaccati dal pubblico, i genitori di Aira l’hanno sempre sostenuta tanto che, a soli 2 anni, la bellezza della loro bambina è stata messa in risalto con trucco, tinture per capelli e abbronzatura artificiale. La madre, Megan M. Johnson, in particolare, l’ha sempre incoraggiata e sostenuta e, stando a quanto è riportato dai media, la baby modella si è sempre detta contenta della sua vita sulle passerelle.

Oggi la bimba che sembra una bambola, soprannominata anche “la Barbie vivente” ha 12 anni ed è multimilionaria, oltre ad essere stata incoronata la ragazza più bella del mondo. Appassionata di moda da quando aveva solo 2 anni, ha sempre incantato le agenzie pubblicitarie e i brand più famosi per bambini che hanno lottato per averla come testimone.

La moda delle baby miss

In America, molto più che in Italia, è frequente leggere di bambine, a volte anche molto piccole, che prendono parte ai diversi concorsi di bellezza organizzati nei diversi stati. Tale partecipazione spesso nasce dalla curiosità dei loro genitori che, incantanti dalla bellezza dei figli, in particolar modo le femminucce, provano ad iscriverli a queste competizioni senza alcun iniziale scopo, salvo poi trasformare quest’ultimo in un concreto obiettivo, dopo gli iniziali successi.

Si finisce così in un circuito fatto di lustrini, sfilate, make up a volte troppo eccessivo per delle bambine così piccole, pompose acconciature, uso di autoabbronzante e acquisto di accessori e trattamenti che richiedono un importante dispendio di danaro.Tra le tante aspiranti miss, nel 2011 spiccava il nome della piccola Aira Marie Brown, una bambina che, a soli due anni ha conquistato tutti e il cui volto è stato paragonato a quello di una bambola.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Mi era già capitato di vedere il volto di questa splendida bambina su prestigiose copertine di giornale ma vorrei esprimere il mio modestissimo punto di vista: ogni età necessita dei suoi spazi e questi concorsi di bellezza sono esclusivamente per la "gioia" dei genitori, dato che i piccoli vivrebbero con spensieratezza la naturalezza dei loro anni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!