Addio a R. Lee Ermey, il sergente maggiore Hartman di Full Metal Jacket (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 16 aprile 2018, alle ore 12:03

Addio a R. Lee Ermey, il sergente maggiore Hartman di Full Metal Jacket

Ronald Lee Ermey, l’ex marine diventato attore è morto questa mattina, aveva 74 anni. Il meglio noto come il Sergente Hartman di Full Metal Jacket di Stanley Kubrick che aveva ricevuto anche una nomination al Golden Globe come migliore attore non protagonista, è morto questa mattina a causa di una serie di complicazioni di una polmonite.

Aveva 74, questa mattina ha reso nota la notizia il suo manager Bill Rogin scrivendo un tweet:

Addio a R. Lee Ermey, il sergente maggiore Hartman di Full Metal Jacket

“È con enorme dispiacere che mi duole informarvi che Ronald Lee Ermey (‘The Gunny’) è morto questa mattina. Mancherà moltissimo a tutti noi”.

Prima di diventare un attore, Ermey, ha prestato servizio dal 1961 al 1971 nella Marina militare americana, fu poi congedato per problemi di salute. Ha trascorso 14 mesi in Vietnam e poi a Okinawa, in Giappone, dove è diventato sergente del personale. Il suo primo film è stato come pilota di elicottero in “Apocalypse Now” di Francis Ford Coppola, che è stato rapidamente seguito da un ruolo in “The Boys in Company C” come istruttore.

Addio a R. Lee Ermey, il sergente maggiore Hartman di Full Metal Jacket

Ha collezionato più di 60 pellicole nel cinema e nella televisione per tutta la sua lunga carriera nel settore, interpretando spesso personaggi autorevoli in tutto, dal remake di “Se7en” a “The Texas Chainsaw Massacre”. La parte per la quale sarebbe diventato più famoso, in “Full Metal Jacket”, non era nemmeno originariamente sua. Ermey era stato assunto come consulente tecnico per il film nel 1987, ma il suo sguardo era adatto al ruolo del brutale sergente.