Addio a Loredana Simioli, l’attrice uccisa a soli 41 anni dal cancro: “Eri una combattente” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 27 giugno 2019, alle ore 12:01

Addio a Loredana Simioli, l’attrice uccisa a soli 41 anni dal cancro: “Eri una combattente”

Il mondo dello spettacolo napoletano e non è in lutto per la prematura scomparsa di Loredana Simioli, venuta a mancare dopo aver combattuto a lungo contro il cancro. La donna di punta di Telegaribaldi si è spenta a soli 41 anni. 
Nel 2012 ha avuto un’importante partecipazione in “Reality”, il film di Matteo Garrone, “Reality“.
Ma l’attrice partenopea era famosa soprattutto per i suoi spettacoli teatrali, tra cui “Benvenuti in casa Esposito“, commedia di Pino Imperatore. 

Addio a Loredana Simioli, l’attrice uccisa a soli 41 anni dal cancro: “Eri una combattente”

Se ne va un’amica e una grande artista che con dignità e determinazione ha lottato fino all’ultimo giorno contro il cancro. Il suo modo di affrontare la malattia ha rappresentato un grande esempio. Di lei ci resteranno le sue interpretazioni che l’hanno affermata tra le migliori attrici napoletane degli ultimi anni“, così le ha dato l’addio il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, grande amico del fratello di Loredana, Gianni Simioli, speaker de La Radiazza.

Addio a Loredana Simioli, l’attrice uccisa a soli 41 anni dal cancro: “Eri una combattente”

Il sentito saluto dell’assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Nino Daniele: “Ci restano la stima e il ricordo di un volto familiare e di una carica umana contagiosa che testimoniava la sua profonda spiritualità“.
Accorato anche l’addio di Francesco Merola, cantante e figlio di Mario Merola: “Eri soprattutto una combattente, eri tutto, Loredana”
Loredana Simioli aveva dato inizio alla sua carriera tra gli anni Novanta e Duemila su Telegaribaldi, al fianco di suo fratello Gianni. Poi il successo a teatro e tante collaborazioni in tv.