2019, l’anno dell’Apocalisse: la data prevista da una profezia biblica (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 4 gennaio 2019, alle ore 17:38

2019, l’anno dell’Apocalisse: la data prevista da una profezia biblica

Durante i primi giorni dell’anno le persone sono solite prefissarsi alcuni propositi o obiettivi da portare a termine nel prossimo futuro come perdere qualche chilo, iscriversi in palestra, smettere di fumare o semplicemente cercare di sembrare migliore agli occhi della gente. Ma quest’anno potremmo avere poco tempo per realizzare i nostri piani futuri. O almeno avremo poco tempo se la profezia che vede il mondo finire nel 2019 dovesse risultare corretta.

2019, l’anno dell’Apocalisse: la data prevista da una profezia biblica

Esatto, l’ennesima profezia sul Giudizio Finale, proprio quest’anno che sembrava essere iniziato così bene! Un esperto di Storia delle Profezie, David Montaigne, avrebbe trovato alcuni segni biblici che indicherebbero come data dell’Armageddon il 28 dicembre 2019.

Se le sue teorie fossero esatte, l’apocalisse avverrà alla fine di quest’ anno, dunque. Almeno avremmo 12 mesi per goderci il tempo rimasto…che fortuna, non credi?

2019, l’anno dell’Apocalisse: la data prevista da una profezia biblica

Montaigne, che è diventato famoso per le sue bizzarre e controverse profezie, aveva già in passato provato a prevedere la fine del mondo così come lo conosciamo.
Una volta predisse che nel 2016 l’Anti-Cristo si sarebbe reincarnato sulla Terra attraverso l’ex Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama. Cosa che evidentemente non è accaduta o che non ha avuto effetti visibili. Ma è stata davvero così apocalittica l’Amministrazione Obama?