Iscriviti

Groenlandia, iceberg grande come 60 campi da calcio si stacca dal ghiacciaio: le immagini catastrofiche

La scena ripresa da un team di studiosi mostra una catastrofe di dimensioni epiche: un iceberg di 6 km che si stacca dal ghiacciaio della Groenlandia

Natura e Animali
Pubblicato il 12 luglio 2018, alle ore 12:22

Mi piace
0
0
Groenlandia, iceberg grande come 60 campi da calcio si stacca dal ghiacciaio: le immagini catastrofiche

La natura sa sempre sorprenderci con le sue straordinarie manifestazioni di forza che fanno comprendere all’essere umano di essere molto piccolo ed impotente di fronte agli eventi calamitosi che si trova a dover affrontare ma dei quali spesso ne è il colpevole principale.

Quello che viene mostrato in questo video ne è un esempio: un enorme iceberg si è staccato all’improvviso dal ghiacciaio Helheim, nella Groenlandia orientale.

A catturare questo momento è stato un team di scienziati della New York University che stava monitorando il mostro di ghiaccio grande più di 6 km quando , ad un certo punto, questo si è distaccato letteralmente dal blocco principale.

Questo fenomeno è noto come “parto” ed è ovviamente legato all’innalzamento della temperatura e dei livelli globali di acqua di mare così come specificato da David Holland, professore alla NYU e NYU Abu Dhabi. 

“L’innalzamento globale del livello del mare è sia innegabile che consequenziale. Catturando come si svolge, possiamo vedere, di prima mano, il suo significato mozzafiato.” queste le parole di Holland che è a capo del gruppo di ricerca.

Da oltre 10 anni, il gruppo di ricerca olandese studia queste acque al largo della costa della Groenlandia ed ha misurato nel corso del tempo i vari cambiamenti della temperatura dell’acqua e della formazione delle onde.

In altre occasioni avevamo visto pezzi di ghiacciai delle Groenlandia staccarsi e finire in mare. Anche in questo caso si tratta di immagini che mostrano quanto il riscaldamento globale e lo scioglimento dei ghiacciai sia un fenomeno sempre più preoccupante.

Bisognerebbe, dunque, incrementare il livello informativo e far comprendere alle persone i pericoli che corre l’umanità se non viene fatto un passo indietro fin da subito.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!