Iscriviti

Baia Domizia, una “strana” creatura a passeggio tra i bagnanti: in spiaggia scoppia il caos

Quello che è successo a Baia Domizia in provincia di Caserta ha dell'incredibile: una creatura ha letteralmente terrificato i bagnati sulla spiaggia

Natura e Animali
Pubblicato il 23 luglio 2018, alle ore 12:20

Mi piace
0
0
Baia Domizia, una “strana” creatura a passeggio tra i bagnanti: in spiaggia scoppia il caos

Quando arriva la bella stagione tutti non vedono l’ora di correre in piscina o in spiaggia per godersi un po’ di tranquillità, per rilassarsi sotto il sole con il rumore delle onde che si infrangono sul bagnasciuga e rinfrescandosi ogni tanto con un tuffo in acqua.

A volte, però, capita di ritrovarsi in situazioni che non sono del tutto rilassanti e che finiscono per rovinare letteralmente quella giornata. E’ proprio quello che è successo a tutti i bagnanti che qualche giorno fa si sono recati sulla spiaggia di Baia Domizia, in provincia di Caserta.

Ad un certo punto, infatti, una sorta di grosso ratto ha fatto la sua comparsa fra i bagnanti ed i turisti che affollavano la spiaggia e sono stati sufficienti pochi secondi per genere il caso e far scappare centinaia di persone in preda alla paura.

Quella strana creatura che si aggirava tra ombrelloni e lettini altro non era che una nutria che, secondo una prima ricostruzione, era uscita dal fiume Garigliano finendo sulla spiaggia, probabilmente attratta dall’odore del cibo dei bagnanti.

Un episodio per certi versi curioso che ha letteralmente catalizzato l’attenzione di buona parte dei presenti, mentre altri hanno preferito spostarsi in altre località balneari. Il mammifero roditore, visibilmente spaventato, si è poi allontanato senza aggredire nessuno. Non sono giunte altre segnalazioni alla Capitaneria di Porto di Mondragone.

Altrettanto interessante sarà vedere la strana creatura trovata nelle acque del Lago di Garda. Un animale con la proboscide ed il collo lunga ha fatto subito scattare l’allarme.

L’intervento degli esperti ha poi chiarito tutto e spiegato l’eccezionalità di quel ritrovamento, svelando l’identità di quella creatura dall’aspetto terrificante.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!