Iscriviti

Diodato, la storia d’amore con Levante avrebbe ispirato la canzone vincitrice di Sanremo 2020: "Fai rumore"

Il vincitore del Festival di Sanremo 2020, parla della sua carriera musicale iniziata a Stoccolma e della vittoria dedicata con amore alla sua famiglia. Tra le domande più richieste dai giornalisti spicca quella relativa alla sua storia d'amore con Levante.

Musica
Pubblicato il 10 febbraio 2020, alle ore 15:22

Mi piace
11
0
Diodato, la storia d’amore con Levante avrebbe ispirato la canzone vincitrice di Sanremo 2020: "Fai rumore"

Antonio Diodato, vincitore della settantesima edizione del Festival della canzone italiana, si racconta in una piacevole intervista svelando pezzi del suo passato, non conosciuti fino in fondo. Nato ad Aosta, ma cresciuto a Taranto, Diodato ha iniziato la sua carriera musicale all’estero. Precisamente a Stoccolma, l’artista ha partecipato a una compilation lounge cantando il brano “Liberi” con i famosi dj svedesi Steve Angello e Sebastian Ingrosso, ovvero i cosiddetti “Swedish House Mafia”.

Tornato a casa, Diodato trova il tempo di laurearsi al Dams di Roma per poi dedicarsi interamente al suo grande sogno: fare musica. L’anno della grande svolta è il 2013 quando esce il suo disco “E forse sono pazzo”, addirittura il video del singolo “Ubriaco” viene scelto e premiato da MTV New Generation. Nello stesso anno, viene selezionato per partecipare al Festival di Sanremo tra le Nuove Proposte dove sale sul podio conquistando al secondo posto.

Nel 2018, Diodato si esibisce nuovamente sul prestigioso Teatro Ariston in coppia con Roy Paci, classificandosi all’ottavo posto. Due anni dopo, Diodato trionfa al Festival con il brano “Fai rumore” che gli regala pure altri due importanti riconoscimenti tra cui: il Premio della critica “Mia Martini” e quello della stampa “Lucio Dalla”.

Ospite a “Domenica in”, nello speciale Sanremo, Diodato racconta alla mitica Mara Venier che ha dedicato la sua vittoria alla sua famiglia: “In questo brano ci sono tante cose del mio vissuto e dedico la vittoria alla mia famiglia che ha fatto tanto rumore nella mia vita e anche in questi speciali giorni”. 

Sembra che il brano “Fai rumore” sia una dedica implicita alla storia d’amore con la collega Levante proprio come suggerito da Mara Venier che domanda esplicitamente se la canzone trova ispirazione dalla sua ex fidanzata. Il timido Diodato tergiversa e alla fine risponde con una semplice frase senza svelare tanto: “E’ anche dedicata a lei. Non ho mai parlato della storia che abbiamo avuto”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano La Rocca

Gaetano La Rocca - Diodato è un grande artista che con semplicità ha portato, sul prestigioso Teatro Ariston, un brano molto significato ed emozionante. Per molti, la canzone "Fai rumore" è una dedica implicita alla storia d'amore vissuta con Levante, in cui Deodato conserva bellissimi ricordi. Al momento il cantante non si è pronunciato molto sulla questione, ma con timidezza non ha nascosto il collegamento della canzone con Levante.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!