Iscriviti

Wiko: in Italia anche con l’inedito entry level Wiko View 3 Lite, e negli USA col budget phone Wiko Ride

Grazie ad alcune comunicazioni dell'azienda, è ufficiale l'arrivo in Italia di un terzetto di nuovi smartphone, tra cui l'inedito Wiko View 3 Lite, mentre - negli USA - è prossimo esordio del medesimo brand, ma col più che basico Wiko Ride.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 7 giugno 2019, alle ore 09:51

Mi piace
13
0
Wiko: in Italia anche con l’inedito entry level Wiko View 3 Lite, e negli USA col budget phone Wiko Ride

Tra i pochi brand europei ancora in circolazione, il gruppo francese Wiko ha annunciato due importanti iniziative relative ai propri smartphone, tra cui l’arrivo in Italia dei già noti Wiko Wiew 3 e 3 Pro, oltre che dell’inedito Wiko Wiew 3 Lite (con aggiornamenti biennali a cadenza trimestrale), e l’esordio negli States col device low cost Wiko Ride. 

Secondo Wiko, gli smartphone di cui sopra, giù annunciati al MWC 2019 di Febbraio, Wiko Wiew 3 e Wiko Wiew 3 Pro, accreditati rispettivamente di 59 e 49 ore d’autonomia in base all’uso simulato dalla transalpina SmartViser, società specializzata in test e collaudi, arriveranno in commercio in Italia al prezzo di 179.99 euro per il primo modello, e di 249.99/299.99 euro per il secondo previsto nella configurazione da 4+64 e 6+128 GB. 

Wiko View 3 Lite

In termini di smartphone inediti, assieme ai fratelli maggiori appena menzionati, arriverà – a 129.99 euro – anche il modello entry level del terzetto, ovvero il Wiko View 3 Lite (155.5 x 73 x 8.7 mm, per 160.1 grammi), realizzato (come da copertina) nelle colorazioni Arctic Bleen, Blush Gold, e Night Blue. La parte frontale del View 3 Lite si avvale di una minuscola “goccia” quale sede per la selfiecamera, da 5 megapixel, con sblocco bidimensionale via scansione del volto: in tal modo, è possibile includere un display LCD IPS dalla diagonale di 6.09 pollici, con risoluzione HD+ (720 x 1560 pixel) ben definito come densità cromatica (282 PPI). La backcover, invece, è particolarmente pulita, stante l’assenza dello scanner per le impronte digitali, con un doppio sensore fotografico posto in alto a sinistra, verticalmente sopra il Flash LED: la doppia fotocamera in oggetto propone un modulo fotografico da 13 megapixel (video girati a 1080p@30fps) e, per la profondità e gli effetti Bokeh, uno da 2 megapixel. 

Dotato di Dual SIM, 4G con VoLTE, Bluetooth n, Bluetooth 4.2 (A2DP), GPS (A-GPS), e microUSB 2.0 per caricare la batteria, da 4.000 mAh (con autonomia stimata in 265 ore di stand-by e 1.500 minuti di telefonate), il Wiko Wiew 3 Lite opta per una coppia elaborativa formata dal processore octacore (1.65 GHz) Unisoc SC9863A e dalla GPU IMG8322, mentre RAM e storage (espandibile a 128 GB) arrivano a 2 e 32 GB, garantendo un uso fluido sulle routine di base e sufficiente archiviazione per il sistema operativo Android Pie 9.0

Wiko Ride

Col mercato USA della telefonia mobile dominato prevalentemente da Samsung ed Apple, vi sono ampi spazi d’azione per altri competitor e la francese Wiko si candida a essere tra questi, con il budget phone Wiko Ride (150.1 x 72.6 x 9.6 mm). Il nuovo arrivato, forte di un design retrò, esibisce un display qHD (480 x 960 pixel) IPS da 5.45 pollici, con LCD settato secondo l’aspetto panoramico a 18:9 e, in alto, nella lunetta superiore, una selfiecamera da 2 megapixel (con sblocco facciale). Un po’ meglio va con la coverback, sede solo della fotocamera principale, qui portata ad almeno 5 megapixel. Nel mezzo, l’hardware propone 2 GB di RAM e 16 GB (espandibili di altri 32) di storage in appoggio al processore quadcore (2 GHz) Helio A22 (MT6761 by MediaTek) ed alla scheda grafica IMG PowerVR GE. Provvisto di 4G, jack da 3.5 mm, connettività Wi-Fi e Bluetooth 4.2, batteria rimovibile da 2.500 mAh, il Wiko Ride esordirà in commercio negli States, grazie all’operatore Boost mobile (su rete Sprint), al prezzo di 39.99 dollari. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non conosco il mercato USA, ma - personalmente - avrei lanciato il Wiko Ride più che altro in India, o qualche altro mercato emergente: in quei contesti, credo che vi sarebbe stato un botto di ordinazioni. Ben più interessanti, a mio avviso, sono i Wiko View, in particolar modo i due modelli visti a Febbraio, che così ben si completano nel listino col modello Lite fresco di presentazione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!