Iscriviti

Vivo Y15A: ufficiale il low cost con Android 11 e iManager

Una delle serie più popolari di Vivo, visto che porta solitamente grandi volumi di vendite, è la ben nota serie Y che, nelle scorse ore, si è arricchite di un altro modello, dopo il 15s, rappresentato dal Vivo Y15A.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 16 novembre 2021, alle ore 00:03

Mi piace
1
0
Vivo Y15A: ufficiale il low cost con Android 11 e iManager

Nelle stesse ore in cui veniva messo in campo il Vivo Y15s, l’omonimo brand cinese di BBK Electronics ha sfoggiato, in questo caso nelle Filippine, anche l’altrettanto low cost Vivo Y15A, animato da Android 11 sotto l’interfaccia FunTouch OS 11.1 (apportatrice del Multi-Turbo 3.0 utile, per ottimizzare le risorse con molte app aperte in contemporanea, dell’EasyShare, per trasferire agevolmente i file, dell’iManager per l’auto-manutenzione del device).

Il nuovo Vivo Y15A ha una scocca (163.96 x 75.2 x 8.28 mm, per 179 grammi) cadenzata nelle colorazioni Mystic Blue e Water Green, con un frame laterale che ospita il veloce (sblocco in 0,232 secondi) scanner per le impronte digitali: il frontale propone un notch a goccia per la selfiecamera, da 8 megapixel (Softlight con luce calda o fredda, Face Beauty), utile anche per videochiamate e meeting online, in cima al display LCD IPS da 6.51 pollici, risoluto a 1.600 x 720 pixel (quindi in HD+), con 20:9 come aspect ratio e una modalità di protezione della vista che contiene l’emissione di luce blu.

Uno spesso modulo rettangolare a sinistra, dietro, assieme al Flash LED per aiutare nelle foto con poca luce, ospita una dual camera, da 13 (principale, f/2.2, modalità Pro e Panorama, ritratto, scansione documenti, Live Photo, time-lapse) + 2 (super macro a 4 cm, f/2.4) megapixel. In tema di versatilità d’uso, il Vivo Y15A mette in campo il Dual SIM puro (grazie a uno slot a 3 posti), il 4G VoLTE, il GPS, il Wi-Fi dual band, il Bluetooth 5.0, lo slot per le microSD, il mini-jack da 3.5 mm per cuffie e microfoni.

Per il processore, il Vivo Y15A adotta un octacore da 2.3 GHz di clock massimo di scuola Mediatek, l’Helio P35 provvisto di GPU IMG PowerVR GE8320 da 680 MHz: in termini di memorie, il dispositivo è proposto con un allestimento unico, che prevede 4 GB di RAM (ampliabile virtualmente di 1 GB attingendo allo storage inutilizzato) e 64 GB di storage per l’archiviazione dei dati, dei file, delle app, e del summenzionato sistema operativo scelto.

Il versante autonomia fa affidamento su una batteria da 5.000 mAh che viene caricata non velocemente, cioè a 10W, a causa dell’adozione di una comune e ormai obsoleta porta microUSB 2.0 di tipo classico, cioè non Type-C. Attualmente, lo smartphone economico Vivo Y15A viene venduto nel paese asiatico al prezzo di 7.999 pesos filippini, corrispondenti – cambio alla mano – a circa 140 euro

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Per le specifiche messe in campo, onestamente mi sarei aspettato un prezzo più basso: almeno non si va sotto i 4 GB di RAM, che diventano 5 al momento del bisogno. La batteria ci metterà molto a caricarsi, ma almeno è bella capiente: sarà da vedere se il costruttore aggiornerà il prodotto ad Android 12 passando poi all'interfaccia Funtouch OS 12.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!