Iscriviti

Vivo Y12: nuovo entry level, ma con triplice postcamera e powerbank incluso da 5.000 mAh

BBK Electronics, pur senza clamore, alza l'asticella qualitativa della fascia bassa degli smartphone col nuovo Vivo Y12, provvisto di una batteria da 5.000 Mah con ricarica inversa, di uno scanner per le impronte e, soprattutto, di una triplice postcamera.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 21 giugno 2019, alle ore 13:33

Mi piace
7
0
Vivo Y12: nuovo entry level, ma con triplice postcamera e powerbank incluso da 5.000 mAh

Dopo un periodo insolitamente poco pregno di smartphone annunciati, la bonaccia sembra essere finita e, dopo la presentazione di un’intera nuova serie di smartphone Huawei, i Nova 5, è giunta la notizia della disponibilità anche per un telefono intelligente a marchio Vivo, il V12, per ora disponibile solo a partire dal mercato indiano.

Dopo le prime avvisaglie, datate inizio Giugno, BBK Electronics ha effettivamente arricchito la serie di smartphone giovanili serie Y di un nuovo modello, il Vivo Y12, cadenzato nelle nuance rosso borgogna e blu acqua e provvisto di un’economica scocca (159.4 x 76.8 x 8.9 mm, per 190.5 grammi) in materiale plastico

Frontalmente, il neonato low cost cinese del marchio Vivo adotta un elegante display IPS HD+ “Halo Full View”, così denominato per il suo ottenere un’ampia superficie visuale, con aspetto panoramico a 19.3:5 declinato su una diagonale da 6.35 pollici, avvalendosi di un notch a goccia quale sede della selfiecamera, da 8 (f/1.8) megapixel, con abbellimento degli scatti via intelligenza artificiale.

Anche il retro, già scelto per ospitare lo scanner tradizionale per le impronte digitali, mostra l’interesse del terminale verso la passione giovanile per le foto, grazie ad una triplice fotocamera verticale, incolonnata lungo il margine mancino sopra il Flash LED: la medesima si confà di un sensore da 13 (f/2.2, messa a fuoco PDAF), di uno ultragrandangolare da 8 (f/2.2), e di uno per la profondità, da 2 (f/2.4) megapixel, e supporta le foto in HDR, oltre a varie altre modalità, tra cui panorama, slow motion, time-lapse, e live photo animate. 

La coppia logica del Vivo Y12 ruota attorno al processore octacore (2 GHz) MediaTek Helio P22, abbinato nella versione MT6762R alla GPU PowerVR GE8320 di IMG: in termini di memoria, fermo restando lo storage ampliabile a 256 GB, si dispongono di due opzioni di scelta. Quella già nota, da 4+32 GB, ben bilanciata, sarà in vendita da domani presso lo store ufficiale Vivo ed Amazon India, a circa 160 euro (12.490 rupie), ma dovrebbe arrivare anche una variante con 3 GB di RAM e 64 GB di storage. 

Altra nota lieta per le spensierate generazioni attuali, il non doversi preoccupare della ricarica dello smartphone, vista la presenza di una batteria da 5.000 mAh, per giunta equipaggiata con reverse charging (via microUSB), che le consente di fare da power bank agli altri device connessi e bisognosi d’un rabbocco energetico. Il sistema operativo, infine, celato sotto la personalizzazione FunTouch OS 9, corrisponde ad Android Pie 9.0

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Come direbbe la Zanicchi, "Ok, il prezzo è giusto". Anzi, più che giusto: 160 euro per uno smartphone del genere rappresentano un eccellente rapporto tra qualità e pecunia da sborsare: triplice fotocamera con ultragrandangolo, maxi batteria da 5.000 con ricarica inversa, gradiente cromatico (anche se non proprio l'ultima moda), e display quasi privo di cornici grazie al waterdrop. Pollice su!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!