Iscriviti

View 5 e View 5 Plus: ufficiali gli entry level eleganti di Wiko/Tinno

Non perde la propria chance, a IFA 2020, Tinno che, nel presentare i propri prodotti, alza il sipario sul nuovo duetto di smartphone economici del brand controllato Wiko, qui in veste di View 5 e View 5 Plus, con Android 10 e display forato.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 3 settembre 2020, alle ore 20:27

Mi piace
8
0
View 5 e View 5 Plus: ufficiali gli entry level eleganti di Wiko/Tinno

Era l’inizio del 2020 quanto la cinese Tinno Mobile aggiornò il listino dei propri smartphone “francesi” Wiko con i modelli View 4 e Wiew 4 Lite: come per le performance, nel frattempo anche le strade del design hanno esplorato nuovi territori e, quindi, è il momento opportuno per accogliere i nuovi smartphone di fascia medio-bassa Wiko View 5 e 5 Plus, animati da Android 10

I nuovi arrivati della Wiko Wiew 5 series hanno le medesime dimensioni (165,95 x 76,84 x 9,3 mm, per 201 grammi) e design, con un piacevole frontale quasi tutto display, grazie al foro al suo interno collocato in alto a sinistra e, nel retro, un bumper scuro che va a contrasto con le colorazioni dell’uno (Midnight Blue/Peach Gold/Pine Green) e dell’altro (Iceland Silver/Aurora Blue). 

Frontalmente, il display è un luminoso (450 nits) pannello LCD IPS da 6.55 pollici, risoluto in FullHD+ (267 PPI): nel punch hole menzionato, la selfiecamera è da 8 megapixel mentre la multicamera posteriore, comprensiva anche di un ultragrandangolo (120°) da 8, di un macro sensore da 5, di un modulo per la profondità da 2, ruota attorno a un sensore principale da 48 megapixel (con video FullHD@30fps, rallenty, foto notturne). 

La sicurezza, pur in presenza di smartphone entry level, non viene sottovalutata, grazie ad un tangibile e facilmente accessibile sensore circolare per le impronte digitali, posto nella coverback, in posizione centrale. 

Le vere differenze, tra il Wiko View 5 ed il View 5 Plus, mettendo da parte le connettività (GPS, jack da 3.5 mm, Bluetooth 4.2, Dual SIM, 4G, Wi-Fi ac nel 5 ed n nel 5 Plus) e la batteria (da 5.000 mAh, caricabile via Type-C e in grado di assicurare 3.5 giorni d’autonomia anche grazie alla funzione AI Battery Master), sono tutte sotto scocca: nel primo modello, coadiuvato da memorie (RAM+storage espandibile di 256 GB) pari a 3+64 GB, vige la coppia formata dal processore octacore (1.8 GHz) MediaTek 6762D A25 e dalla di lui scheda grafica IMG PowerVR GE8320. Nel View 5 Plus, invece, 4+128 GB vanno in appoggio alla CPU octacore 2.3 GHz) MediaTek 6765 ed alla GPU IMG GE8320. 

Al centro di un piccolo ecosistema di accessori dedicati, tra cui spicca la cover con finestrella interattiva per palesare le notifiche anche a smartphone protetto, i nuovi Wiko View 5 e 5 Plus sono in commercio a partire dal mese in atto, al prezzo – rispettivamente – di 169.99 e 199.99 euro

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Indubbiamente, i Wiko View 5 e 5 Plus messi in campo in occasione di IFA 2020 sono ben diversi dagli entry level di qualche anno fa: ormai, adottano un sistema operativo recente e con pochi fronzoli, quasi stock, e specifiche più che sufficienti alla maggior parte delle mansioni. Il design, poi, in particolar modo nelle colorazioni e nella presenza di ampi display con foro, è di buona qualità.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!