Iscriviti

Ulefone Armor 6E: smartphone corazzato, migliorato nelle performance

È tempo di aggiornamenti non solo per le app, ma anche per gli smartphone, pur recenti: come nel caso dell'Ulefone Armor 6 che, commercializzato a inizio anno, è stato già migliorato e, nella versione Ulefone Armor 6E, è ancora più potente che pria.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 3 maggio 2019, alle ore 10:12

Mi piace
6
0
Ulefone Armor 6E: smartphone corazzato, migliorato nelle performance

Particolarmente versata negli smartphone corazzati, Ulefone non si è smentita, ed ha appena ufficializzato – a tal proposito – il suo nuovo Ulefone Armor 6E, un rugged phone in realtà inteso come evoluzione naturale, nel seno delle performance, del precedente Ulefone Armor 6, lanciato a fine 2018, del quale riprende in buona parte l’estetica. 

A confermare la natura di telefono da “combattimento”, operano le certificazioni IPIP68/69K, che rendono il device immune al contatto (anche immersivo) con l’acqua, ed il superamento degli stress test militari, secondo i quali il telaio in TPU (con bordi laterali metallici ed angoli rinforzati) dell’Ulefone Armor 6E regge a cadute da 1.2 metri, a sbalzi termici, pressori, ed a ambienti acidi. Grazie ad un particolare sensore posto sul retro, è anche possibile rilevare la presenza di raggi ultravioletti.

Il frontale dell’Ulefone Armor 6E usa la frangetta per ospitare la selfiecamera, da 8 megapixel, capace di avallare (in 0.2 secondi) l’autenticazione Face ID, riconoscendo 512 tratti facciali mentre, attorno a quest’ultima, sotto un vetro Gorilla Glass leggermente curvo (2.5D) ai bordi, è posto il display, da 6.2 pollici, con risoluzione FullHD+.

Cambiando verso, il retro allinea al centro tutti gli elementi più importanti: lo scanner per le impronte (5), posto più in basso, sblocca il telefono rapidamente (0.1 secondi) e fa da “piedistallo”, preceduto da un Flash Dual LED, per il semaforo verticale, nel quale è presente una doppia fotocamera: in essa, il sensore per la profondità, da 2 megapixel, è assistito dall’intelligenza artificiale nel collaborare col sensore principale da 16 megapixel (13 reali, vista la presenza del Sony IMX134 Exmor RS), dotato di messa a fuoco via rilevamento di fase.

L’octa-core MediaTek Helio P70, con perfezionate capacità AI, lavora in tandem con la GPU ARM Mali-G72 MP3, e sfrutta 4 GB di RAM e 64 GB di storage, espandibili (+ 256 GB) via microSD, anche nell’ospitare il sistema operativo Android Pie 9.0 praticamente stock. Presente il Dual SIM, con 4G VoLTE (con supporto alla banda 20), il GPS (BeiDou, Glonass), il Wi-Fi ac dual band, il Bluetooth 4.2, un modulo NFC per i pagamenti contactless e per Google Pay, l’Ulefone Armor 6E monta una batteria da 5.000 mAh (25 ore di conversazione, 9 di riproduzione video), caricabile rapidamente (9V/2A) via Type-C, ma anche (a 10W) mediante pad wireless Qi

Già presente sull’importatore Bangood, l’Ulefone Armor 6E sarà in pre-ordine dal 6 al 12 Maggio, al prezzo scontato (rispetto al listino finale di quasi 300 dollari) di 199.99 dollari, nelle colorazioni total black, o black con inserti e finiture rosse.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ci fosse la certezza di poterlo vedere aggiornarsi ad Android Q, ci sarebbe poco da eccepire sull'Ulefone 6E: display FullHD, due sistemi di autenticazione, maxi batteria, persino la ricarica wireless, modulo NFC per i pagamenti contactless, e tanta resistenza. Insomma, il classico telefono corazzato che mette il lavoratore nelle condizioni di poterlo usare a lungo, e con comodità, anche per l'uso quotidiano.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!