Iscriviti

Sony Xperia 10 III Lite: sempre medio-gamma con 5G, ma con metà storage

Parte dal Giappone la commercializzazione del nuovo smartphone medio-gamma Xperia 10 III Lite, leggero downgrade targato Sony di un modello visto lo scorso Aprile.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 22 agosto 2021, alle ore 00:15

Mi piace
2
0
Sony Xperia 10 III Lite: sempre medio-gamma con 5G, ma con metà storage

Astenendosi da particolari clamori, forse perché il device appare – al momento – limitato al mercato interno (tramite operatori di telefonia o Rakuten), la nipponica Sony ha presentato (al prezzo di 46.800 yen, pressappoco 360 euro, dal 27 Agosto) un ulteriore smartphone middle-range nella gamma Xperia, dopo i modelli di Aprile, rappresentato dall’Xperia 10 III Lite.

Animato da Android 11, il Sony Xperia 10 III Lite (154 x 68 x 8,3 mm, per 169 grammi) costituisce un downgrade rispetto all’Xperia 10 III “liscio”. Il corpo, redatto nelle colorazioni blu, nero, rosa, bianco, gode dell’impermeabilità IP68 e colloca di lato, sul frame in plastica, lo scanner per le impronte digitali. Protetto da un vetro Gorilla Glass 6 è presente un Triluminos display OLED da 6.0 pollici, risoluto in FullHD+ (2520 x 1080 pixel, 457 PPI) secondo un aspect ratio a 21:9, implementato per il supporto all’HDR. La striminzita cornice superiore nasconde la selfiecamera, da 8 megapixel (24mm, f/2.0, HDR, video sino al 1080p@30fps). 

Anche il retro risulta protetto dallo stesso tipo di vetro rinforzato, ed ospita incolonnati sotto il Flash Dual LED, una tripla fotocamera, sempre da 12 (principale, 27mm, f/1.88, messa a fuoco fasica, video sino al 4K@30fps), 8 (ultragrandangolo da 120°, 16mm, f/2.28), 8 (telescopico con zoom ottico 2x, 54mm, f/2.4, messa a fuoco fasica) megapixel. Lato audio, è garantito il supporto all’audio Hi-RES con campionamento a 24-bit/192kHz.

Sotto il “cofano”, ruggisce un ottimo processore octacore (2.0 GHz) a 8 nanometri, ancora lo Snapdragon 690 con GPU Adreno 619 e modem 5G: la RAM rimane a 6 GB, ma lo storage si dimezza, calando a soli 64 GB, per fortuna espandibili ricorrendo allo slot per l’inserimento delle schedine microSD.

Sul piano energetico, la batteria, confermata a 4.500 mAh con carica rapida a 30W via microUSB Type-C (OTG, valida anche come uscita video), fornisce energia a sufficienza al reparto connettività che, oltre al GPS (A-GPS, Beidou, QZSS, Glonass, Galileo), al Wi-Fi ac dual band (hotspot, direct), al Bluetooth 5.1 LE (aptX HD, A2DP), al jack da 3.5 mm (questa volta senza Radio FM), e all’NFC, presenta un Dual SIM ottenuto ricorrendo a una SIM classica ed a una eSIM che, però, funziona solo con gli operatori giapponesi (mineo, nuro Mobile, goo).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Nel complesso, anche questo smartphone di Sony è un medio-gamma apprezzabile, sebbene il dimezzamento dello storage sia decisamente una bella "botta": probabilmente, si sarebbe potuto intervenire su qualche altro parametro (magari un LCD al posto di un OLED) senza inficiarne troppo la qualità. Va detto, però, che per chi ha un'oculata gestione dello spazio d'archiviazione, si tratta di un modo di ottenere la stessa qualità del modello di Aprile a un prezzo più accessibile.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!