Iscriviti

Smartisan Nut Pro 3: ufficiale, con tanta potenza e quadrupla fotocamera

Preceduto da foto semi-ufficiali, e-commerce asiatici impazienti, oltre che da mesi di indiscrezioni, è diventato realtà, a oltre un anno di distanza dal predecessore, il top gamma Smartisan Nut Pro 3, con ultragrandangolo e scanner in-display.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 31 ottobre 2019, alle ore 19:50

Mi piace
8
0
Smartisan Nut Pro 3: ufficiale, con tanta potenza e quadrupla fotocamera

Dopo un anno e mezzo circa di traversie, il produttore cinese Smartisan sembra essersi ripreso, tanto da aver tenuto una conferenza stampa, in Cina, nel corso della quale ha presentato un nuovo smartphone, per giunta di fascia alta, lo Smartisan Nut Pro 3, e la relativa, migliorata, personalizzazione software.

Smartisan Nut Pro 3 (156.66 x 74.38 x 7.8 mm, per 185 grammi), erede del Nut 3 targato Aprile 2018, esibisce un frontale quasi del tutto privo di cornici, con un sinuoso notch a V quale sede per la selfiecamera, da 20 megapixel (f/2.0), con Face ID, lasciando il resto dello spazio, secondo un aspetto panoramico a 19.5: 9, al display FullHD+ da 6.39 pollici (403 PPI), provvisto di DC Dimming per contenere lo sfarfallio e, in quanto AMOLED, ospitante uno scanner (sottostante) per le impronte digitali.

Sul retro, redatto nelle classiche colorazioni bianco o nero, alternative al verde gradientato, in basso a sinistra è ubicato il logo aziendale mentre, in alto a sinistra è presente una quadrupla fotocamera, attrezzata per gli scatti in notturna (Super Night View 2.0) e capace di sfruttare l’intelligenza artificiale per riconoscere tre tipologie di scene (autoscatti, esseri viventi, paesaggi ed oggetti inanimati). 

Nello specifico, la quadcamera, totalmente inclusa in un bumper (nella variante verde e nera, con quella bianca che incolonna solo 3 sensori), parte con un modulo da 48 (f/1.75), seguito da uno ultragrandangolare (123°) da 13, uno telescopico (zoom 2x) da 8, ed uno per la macro (da 2 cm) pari a 5 megapixel. Sempre nel perimetro della multicamera risiede un Flash Dual LED.

Multimedia a parte, anche la scheda logica dello Smartisan Nut Pro 3 è da fascia alta, stante la presenza del processore octacore (2.96 GHz) Snapdragon 855+ e della GPU Adreno 640: le diverse pezzature di RAM (PLDDR4X) e storage (UFS 3.0, col 2.1 riservato al taglio da 128 GB), permettono di ottenere tre diverse configurazioni, rispettivamente da 8+128 GB (369 euro, o 2.899 yuan), 8+256 (407 euro, o 3.199), e 12+256 GB (458 euro, o 3.599 yuan).

Come da indiscrezioni, manca la ricarica wireless, ma la batteria, ammontante a 4.000 mAh, gode della ricarica rapida a 18W avvalendosi della porta microUSB Type-C, presente nel ramo connettività assieme al Dual SIM con 4G (banda 20 coperta), al Wi-Fi ac dual band (con antenne 2×2 MIMO), al Bluetooth 5.0, al GPS (A-GPS, BeiDou, Glonass, Galileo).

Assenti il jack da 3.5 mm, come pure il modulo NFC, il sistema operativo è Android Pie 9.0, con la rinnovata interfaccia Smartisan OS 7.0 che porta in dote una modalità lettura, una game mode, un assistente vocale, delle gesture, un migliorato supporto al multi-tasking, e la trascrizione in tempo reale dell’audio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Sono ben lieto che Smartisan sia tornata in campo visto che, ai suoi albori, prometteva bene come OnePlus, con tanto di community di beta tester pronti a migliorare spesso l'interfaccia: quest'ultima è il valore aggiunto di un top gamma, il Nut Pro 3 che, oltre ad essere bello, è anche decisamente potente e gratificante a livello multimediale. Peccato per la mancanza del modulo NFC, sacrificato per contenere lo spessore del device.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!