Iscriviti

Samsung Galaxy M40, smartphone medio-gamma con display forato, Screen Sound, e triplice postcamera

L'annuncio del Samsung M40, complici le tante iniziative hi-tech in giro per il globo, ha rischiato di passare inosservato, nonostante lo status di ambizioso medio-gamma telefonico, con un design ed un comparto multimediale di prima fascia.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 11 giugno 2019, alle ore 18:15

Mi piace
11
0
Samsung Galaxy M40, smartphone medio-gamma con display forato, Screen Sound, e triplice postcamera

Con gran parte delle specifiche già apparse sul portale Android Enterprise, era solo questione di giorni prima che Samsung si decidesse al gran passo, sostanziato nell’ulteriore completamento della gamma di smartphone M, attraverso l’ufficializzazione – appena avvenuta in India – del medio-gamma Galaxy M40

L’inedito smartphone Galaxy M40 di Samsung si presenta come leggero (168 grammi) e sottile (7.9 mm), con un design e specifiche decisamente al di sopra della fascia d’appartenenza: il frontale, per esempio, è quasi del tutto (tranne un marginale mento) privo di cornici attorno al display LCD da 6.3 pollici con risoluzione FullHD+ (e densità cromatica pari a 409 PPI), grazie all’eliminazione totale della cornice superiore, ottenuta mediante la tecnologia piezoelettrica Screen Sound che (come nell’avveniristico Vivo APEX 2019) trasforma il vetro del frontale in cassa di risonanza acustica. Purtroppo, la mancanza dell’AMOLED non permette di spingersi oltre, e lo scanner per le impronte è posto sul retro, ove figura tradizionalmente al centro. 

La selfiecamera, con face unlock, arriva a 16 megapixel (f/2.0, video a 1080p@30fps), ed è ospitata nel foro posto in alto a sinistra dell’Infinity Display O del Galaxy M40 mentre, badando alla backcover del device, è possibile scorgere, il semaforo per una triplice fotocamera laterale di tipo verticale, abilitata ai video in 4K o alle riprese in hyperlapse / slow motion (240 fps), in cui il sensore standard da 32 (f/1.7, messa a fuoco PDAF, HDR, scatto continuo) precede quello ultragrandangolare (123°, f/2.2) da 8 megapixel, a sua volta posto sopra quello telescopico da 5 megapixel (f/2.2, effetto di profondità). Lato audio, manca il jack da 3.5 mm, ma nella confezione d’acquisto è allegato un paio di cuffiette con Type-C (2.0) in grado di sfruttare lo standard immersivo Dolby Atmos

Ad ancorare il Galaxy M40 a mansioni da medio-gamma concorrono le scelte effettuate non in ambito mnemonico, stante le dotazioni di 6 GB per la RAM (LPDDR4x) e di 128 GB espandibili (+ 512 GB) per lo storage, ma quelle per le elaborazioni, con l’octacore (2 GHz) Snapdragon 675 messo in coppia con la GPU Adreno 612. 

Sempre a proposito di quanto comunicato in sede di presentazione, il Galaxy M40, concepito nelle poetiche nuance Seawater Blue e Midnight Blue, monta una batteria da 3.500 mAh con carica rapida a 15W, un GPS (BeiDou, Glonass, A-GPS), il modem per il Wi-Fi ac (direct, hotspot) dual band / Bluetooth 5.0 (A2DP), il 4G, il Dual SIM, ed una Radio FM. Distribuito a pressappoco 255 euro (19.990 rupie), il Galaxy M40, animato dalla One UI basata su Android Pie 9.0, sarà acquistabile dal prossimo 18 Giugno, principiando dal mercato indiano. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Personalmente, non trovo un'eccessiva mancanza quella del jack da 3.5 mm: sul mio attuale smartphone ho finito per abituarmici tranquillamente, ricorrendo a cuffie wireless e, quindi, credo che - al netto di questa lacuna - l'attuale Galaxy M40 di Samsung possa dirsi ben riuscito, a patto che il suono erogato dal display sia migliore di quello, non proprio memorabile, fornito dal primo Xiaomi Mi Mix che pure tentò la medesima soluzione, ben 3 anni fa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!