Iscriviti

Royole FlexPai debutta ufficialmente sul mercato ed è subito sold out

Royole FlexPai, ad oggi top di del segmento dei dispositivi pieghevoli, ha incassato subito un tutto esaurito al lancio del suo smartphone, annuciando la riapertura delle vendite il prossimo 9 maggio.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 4 maggio 2019, alle ore 13:44

Mi piace
13
0
Royole FlexPai debutta ufficialmente sul mercato ed è subito sold out

Sin dalla scheda tecnica si intuisce che non è certo uno smarthphone comune. Infatti, il prezzo oscilla intorno alla “modica” cifra di 1.200€. Samsung non convince con il suo Galaxy Fold, costringendo la casa coreana a ritardare – per difetti di fabbricazione – il lancio sul mercato del noto, quanto promettente, smartphone. Dall’altra parte, la poco nota azienda di smartphone Royole Flexpai ha letteralmente sbaragliato la concorrenza, annunciando in pochissimi giorni un sold-out di tutte le unità disponibili.

Royole FlexPai è un tablet Android di ottime prestazioni, rivolto a un pubblico decisamente esigente, con un’estetica accattivante, in grado di accontentare i anche consumatori più pretenziosi. L’ampio display touchscreen da 7.8 pollici fissa questo smartphone tra i vertici della categoria top di gamma. Risoluzione di 1440×1920 pixel. Funzionale e versatile con un modulo LTE 4G che consente di trasferire dati in maniera eccellente ed ad alta velocità, passando per la connettività Wi-Fi e il GPS.

Doppia fotocamera di 20 e 16 megapixel, batteria da 3.970 mAh, un peso di appena di 320 grammi che garantisce leggerezza ma solidità. Il processore è uno Snapdragon 855, con 6 oppure 8 GB di RAM, memoria da 128 o 256 GB. Inutile dire che le due fotocamere fungono anche di sensori interni di movimento: inoltre, il device possiede la modalità Dual Sim ed una comoda porta microUSB.

Il display sembra essere particolarmente prestante e resistente. La casa produttrice ha ingegnerizzato una cerniera che permette di chiudere in maniera sicura ed ergonomica il telefono, rendendolo letteralmente un dispositivo tascabile. Tra le tante particolarità del possedere uno smartphone pieghevole emerge una funzione delle fotocamere che – una volta piegato il telefono – vantano una comoda funzione specchio. 

Una volta chiuso a metà, grazie alla sua cerniera centrale, il display si flette completamente, diventa un comune smartphone dotato di tutte le funzionalità e app tipiche del dispositivo Android: tuttavia, una volta aperto, mostra la sua dimensione da 7.8″, diventando un vero mini-tablet. Inoltre, la funzione dello switch di schermo avviene in maniera automatica. É possibile anche spegnere uno dei due schermi, una volta chiuso, per risparmiare energia.

Insomma, l’azienda produttrice del nuovissimo smartphone non usa mezzi termini per dimostrare la sua presenza in un mercato cosi concorrenziale come quello della tecnologia next-gen. Solo il tempo e le vendite sapranno dare dati più certi sull’andamento di questo ibrido che, sulla carta, ha tutte le caratteristiche per competere con i tanti top di gamma presenti oggi sul mercato

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carmine Solmonese

Carmine Solmonese - Certe volte, presi dalla voglia di battere la concorrenza, si corre allo stesso tempo il rischio di essere superficiali nella creazione e progettazione di nuovi dispositivi. Senza dubbio, Samsung ha commesso un passo falso per il poco tempo avuto a disposizione nel creare uno smartphone che ha tutta l'aria di poter rivoluzionare ancora una volta il mercato della tecnologia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!