Iscriviti

Redmi Note 11T 5G: ufficiale il medio-gamma versato per il gaming

Con un evento ad hoc andato in onda sui canali ufficiali, il sotto brand di Xiaomi ha alzato il sipario - in India - su un altro componente della famiglia Note 11, rappresentato dal Redmi Note 11 5G.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 30 novembre 2021, alle ore 09:19

Mi piace
3
0
Redmi Note 11T 5G: ufficiale il medio-gamma versato per il gaming

Dopo il relativo decalage in salsa 4G, Redmi è tornata a occuparsi di 5G con un ulteriore modello di smartphone della serie Note 11 appena presentato in India col nome di Redmi Note 11T.

Il Redmi Note 11T (163.56 x 75.78 x 8.75 mm, per 195 grammi) sarà disponibile dal 7 Dicembre in tre colorazioni, tra cui Stardust White, Majestic Blue e, per chi teme le impronte, Matte Black: in ogni caso, lo chassis, rinforzato davanti dal vetro Gorilla Glass di Corning, beneficia dell’impermeabilità secondo lo standard IP53. Perimetricamente, il device ha un emettitore di infrarossi in alto, un mini-jack da 3.5 mm certificato per il suono Hi-Res (24-bit/192kHz) in basso e, di lato, nel pulsante di accensione, uno scanner per le impronte digitali.

Quest’ultimo assolve anche a diverse altre funzioni: tramite un doppio tap, ad esempio, può lanciare la fotocamera, il Google Assistant, o assolvere ad altre mansioni. 

Frontalmente, il Redmi Note 11T annovera un display LCD da 6.6 pollici risoluto in FullHD+, con touch sampling a 240 Hzrefresh rate adattivo che, riconosciuto quel che scorre sullo schermo, passa dai 50 Hz ideali per le foto statiche ai 60 Hz dei video, sino ad arrivare ai 90 Hz ideali per il gaming, al cui servizio vien messa anche la funzione software Hyper Engine Game Technology 2.0 (comprensiva di network engine, rapid response engine, picture quality engine 2.0, resource management engine 2.0). Se ancora non bastasse, dai gamers può essere attivata la funzione RAM Booster, che regala altri 3 GB virtuali alla memoria volatile (attingendoli dal veloce storage UFS 2.2).

La selfiecamera del Redmi Note 11T, contenuta in un piccolo foro centrale, arriva a 16 megapixel mentre, dietro, un totem rettangolare allinea a sinistra i sensori di una dual camera, da 50 (principale) + 8 (ultragrandangolo) megapixel. 

Per la prima volta in casa Redmi, è adottato un processore con litografia a 6 nanometri, ovvero l’octacore (2.4 GHz) Dimensity 810 di Mediatek, la cui GPU Mali-G57 MC2 supporta al meglio i videogame in 3D. Le combinazioni di RAM e storage (espandibile via microSD sino a 1 TB massimi) sono tre, sostanziate in 6+64 GB (15.999 rupie o 188 euro), 6+128 GB (17.999 rupie o 211 euro) e 8+128 GB (19.999 o 235 euro).

Predisposto per il 5G, il Dual SIM con anche il 4G, il Wi-Fi ac dual band, il Bluetooth 5.1 (A2DP), il GPS (A-GPS, Beidou, Glonass, Galileo), il Redmi Note 11T integra una batteria da 5.000 mAh, caricabile via microUSB Type-C alla velocità di 33W, mettendo in campo, quale autonomia, 540 ore di stand-by, 26 ore di web scrolling, 29.5 di chiamate sotto 4G LTE, 166 ore di music playing, 26 ore di video FullHD su YouTube, o 13 ore di gaming. Il sistema operativo, infine, è Android 11 sotto interfaccia MIUI 12.5. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Andando a spulciare le specifiche, il Redmi Note 11T - presentato come uno dei medio-gamma più veloci in circolazione - appare essere una versione localizzata del Redmi Note 11 Global e quindi difficilmente lo si vedrà al di fuori dell'India. A parte questo, il terminale, per sostanza e ottimizzazioni varie, merita senz'altro un pensierino qualora dovesse apparire sui canali degli importatori asiatici.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!