Iscriviti

Redmi Note 10 Lite: ufficiale una "vecchia" conoscenza dei medio-gamma Redmi

Senza troppo clamore, nonostante qualche avvisaglia emersa nelle scorse giornate, Redmi ha riproposto un suo già noto e apprezzato device, sfruttandone le peculiarità principali nel nuovo membro della serie Note, ora inclusiva anche del Redmi Note 10 Lite.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 1 ottobre 2021, alle ore 12:12

Mi piace
2
0
Redmi Note 10 Lite: ufficiale una "vecchia" conoscenza dei medio-gamma Redmi

Solitamente, quando v’è penuria di nuovi processori, i brand tecnologici attivi nella telefonia mobile sfornano smartphone con nuove denominazioni, ma basati su un hardware di cui hanno abbondanti scorte, magari già collaudato con qualche altro modello, preso a spunto tecnico. Esattamente questo è quel che è accaduto in India, ove Redmi ha schierato l’ennesimo membro della famiglia Note, il Redmi Note 10 Lite, mutuato dal Redmi Note 9S Global e dal Redmi Note 9S Pro indiano.

Redmi Note 10 Lite (suffisso in precedenza visto solo sull’Y1 Lite) ha una scocca (165.75 x 76.68 x 8.8 mm, per 209 grammi) redatta nelle colorazioni Aurora Blue, Interstellar Black, Glacier White, e Champagne Gold, con un foro al centro alto per la selfiecamera, da 16 megapixel (f/2.48) con face ID AI di tipo bidimensionale, posta sotto un vetro Gorilla Glass 5, a tutela anche del display, un pannello LCD IPS da 6.67 pollici, risoluto in FullHD+ (395 PPI) secondo un aspect ratio a 20:9, con contenimento nell’emissione di luce blu (TUV Rheinland) e modalità lettura di 2a generazione. 

Il retro del Redmi Note 10 Lite colloca al centro lo square con il Flash LED, per la quadcamera: quest’ultima, con i 4 sensori che vedono quelli superiori cerchiati in una sorta di “binocolo”, è formata da un modulo da 48 (f/1.89, principale), da uno da 8 (ultragrandangolo a 119°, f/2.2), da uno per le macro e uno per la profondità, ambedue attestati a 2 megapixel (f/2.4 come apertura focale). 

Il processore octacore (2.3 GHz) Qualcomm Snapdragon 720G, accoppiato con la GPU Adreno 618, sfrutta una RAM (LPDDR4X) sino a 6 GB e uno storage (UFS 2.1), espandibile, fino a 128 GB, negli allestimenti da 4+64 GB, prezzato a 13.999 rupie (163 euro circa), da 4+128 GB, venduto a 15.999 rupie (pressappoco 186 euro), e da 6+128 GB, listato a 16.999 rupie (intorno ai 198 euro). 

L’array delle connettività che si possono trovare nel Redmi Note 10 Lite si sostanzia nel Dual SIM, nel 4G, nel Bluetooth 5.0, nell’NFC per associazioni rapide e pagamenti contactless, nel GPS (AGPS/NavIC/Galileo/Glonass/Beidou), nel mini-jack da 3.5 mm per cuffie e microfono cablati, nel Wi-Fi ac/5 dual band, e nella microUSB Type-C. La batteria, da 5.020 mAh, si carica rapidamente a 18W mentre, quanto a sistema operativo, è possibile scorgere le vestigia della MIUI 12 sul sistema operativo Android 11

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Insomma, poco o nulla di nuovo sotto la luce del Sole, non fosse che anche questo Redmi Note 10 Lite è un buon device, con un look assai piacevole, in favore del pubblico che potrà accaparrarselo: considerando il tutto, avrei colto l'occasione per introdurre almeno 256 GB di storage e qualche colorazione esclusiva.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!