Iscriviti

Redmi 9 Active: ufficiale l’entry level con Android 11 e tanta autonomia

Tramite la pubblicazione della relativa pagina di presentazione su Amazon, Redmi ha ufficialmente varato, in India, con un prezzo che parte da circa 100 euro, il nuovo smartphone di fascia bassa Redmi 9 Active: ecco con quali specifiche.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 24 settembre 2021, alle ore 00:20

Mi piace
4
0
Redmi 9 Active: ufficiale l’entry level con Android 11 e tanta autonomia

Nonostante si sia ormai a tempo del Redmi 10, il sotto marchio di Xiaomi ha da appena presentato, in India, una versione ancor più basica del suo predecessore, in veste di Redmi 9 Active.

Con diversi punti in comune col Redmi 9C, l’idrorepellente (P2i) Redmi 9 Active (7.7 mm di spessore, 194 grammi di peso), allestito nelle palette nero Carbon Black, blu Sky Blue, verde Coral Green, arancione Sporty Orange, ha un frontale, come spesso accade per i device di fascia bassa, con un notch a goccia, meno complicato e costoso del foro nell’ospitare la selfiecamera, da 5 megapixel (face unlock, ritratto AI). Grazie al piccolo incavo in questione, il display LCD IPS da 6.53 pollici, con una modalità lettura certificata da Tuv Rheinland, conferisce il Plus alla risoluzione HD che quindi si esplica in 1600 x 720 pixel secondo un aspect ratio a 20:9.

Posteriormente, un ottagono in alto a sinistra perde il macro sensore da 2 megapixel del Redmi 9C e ospita solo una dual camera, da 13 (principale, fuoco fisso) e 2 (profondità, autofocus) megapixel, assieme al Flash LED di corredo. 

Il leggerissimo incavo sempre sulla coverback ospita quello che è uno scanner per le impronte digitali. Proprio come nel gemello diverso Redmi 9C, anche nel Redmi 9 Active è di ruolo il processore octacore (2.3 GHz) MediaTek Helio G35, messo in coppia con la GPU IMG PowerVR GE8320 da 680 MHz: la RAM e lo storage, espandibile via microSD, si combinano nei due allestimenti previsti, rispettivamente da 4+64 e 6+128 GB

In tema di autonomia, il Redmi 9 Activ integra una batteria da 5.000 mAh (37 ore di telefonate,13.5 di gaming, 30 di video playing) caricabile a 10W mentre, in tema di porte per interagire col mondo esterno, è presente il Dual SIM con 4G, il Wi-Fi, il Bluetooth 5.0, il GPS, il mini-jack da 3.5 mm, l’emettitore di infrarossi, e una microUSB Type-C da adoperarsi per il trasferimento dati e la ricarica del dispositivo. Sul versante del sistema operativo, le scelte di Redmi per il suo entry level 9 Active sono ricadute su Android 11 celato sotto l’interfaccia MIUI 12. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Indubbiamente, si tratta di un telefono fatto per racimolare un be po' di vendite in India: strutturalmente il Redmi 9 Active è realizzato bene, con una texture anti-scivolamento dietro, porte con trattamento anti-corrosione e caricatore con protezione dagli sbalzi di tensione. Le specifiche hardware, però, appaiono senza infamia e senza lode, almeno secondo i palati fini occidentali.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!