Iscriviti

Red Magic 5G: ufficiale il top gamma per il gaming di Nubia

Dopo una lunga mattinata di attesa, il primo pomeriggio del 12 Marzo ha consentito di sollevare il sipario, via streaming, su quello che, ad oggi, era il più atteso smartphone del momento, nelle vesti del potente e suggestivo gaming phone Red Magic 5G di Nubia

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 12 marzo 2020, alle ore 17:25

Mi piace
6
0
Red Magic 5G: ufficiale il top gamma per il gaming di Nubia

Anche lo smartphone più atteso della giornata, il gaming phone Red Magic 5G è stato alfine svelato nel corso di uno streaming, imbastito in Cina dal produttore locale Nubia che, nei giorni scorsi, certo non si è risparmiato quanto a indiscrezioni ufficiali disseminate ad arte per alzare l’hype sull’evento.

Red Magic 5G (68.56 x 78 x 9.75 mm, per 218 grammi) è cadenzato in versione standard nelle nuance rosso-blu, nero, rosso (con dettagli gialli) mentre, in quella speciale, propone una coverback trasparente simile alle edizioni speciali di casa Xiaomi. Sul retro, alquanto vistoso, è disegnata una X in tinta più chiara rispetto al resto della colorazione circostante con al centro un logo a LED: le fotocamere posteriori sono allineate all’interno di un lungo listello verticale che attraversa tutta la parte centrale della scocca, mentre di lato si trovano – oltre allo switch per la gaming mode – due pulsanti trigger per il gaming. 

Frontalmente, una piccola cornice superiore accoglie la selfiecamera, da 8 megapixel, lasciando tutto il resto dello spazio a disposizione del display, un pannellone AMOLED da 6.65 pollici redatto in FullHD+ secondo un aspetto panoramico a 19.5:9, dotato di feature gradite al gaming (come il refresh rate a 144 Hz o la frequenza di campionamento del tocco a 240 Hz) e ottimali per la visione filmica (es. 100% sulla scala colore DCI-P3, supporto all’HDR10+), di protezione contro l’emissione di luce blu (con relativa certificazione TUV Rheinland), e di uno scanner sottostante per le impronte digitali

Sempre in ambito fotografico, la triplice fotocamera posteriore, si compone di un sensore Sony IMX686 da 64 (f/1.8, messa a fuoco fasica), di uno ultragrandangolare da 8, e di uno per le macro da 2 megapixel. Lato audio, si registra la presenza di 3 microfoni, di cui due posti lungo i lati corti e uno lungo uno di quelli estesi, sì da non esser coperto in fase di gioco, di due speaker stereo con sound campionato a 32-bit/384kHz, e di un jack da 3.5 mm.

La potenza erogata dall’octacore Snapdragon 865 è decisamente notevole, e priva di alcun collo di bottiglia, essendo presenti memorie RAM LPDDR5 e storage di tipo UFS 3.0: l’utente, a partire dal 19 Marzo, partendo dal mercato cinese, potrà scegliere tra varie configurazioni, tra cui – nel modello standard – quella da 8+128 (3.799 yuan o 481 euro), 12+128 (4.099 yuan, o 520 euro), da 12+256 (4.399 yuan, 558 euro), e da 16+256 GB (4.999 yuan, o 638 euro). Nel caso della Transparent Edition, invece, le configurazioni previste sono quelle da 12 (4.599 yuan, o 584 euro) o 16 GB (5.199 yuan, o 660 euro) di RAM con 256 GB di storage. 

Ciò premesso, trova impiego nel Nubia Red Magic 5G un incrementato sistema di raffreddamento, ad attivazione automatica in base ai dati raccolti da 10 sensori strategicamente collocati che, oltre alla veloce (15.000 rpm) ventola (in azione anche durante la ricarica), mette in campo un multi-strato in grafene, un’estesa piastra in rame, un sistema di raffreddamento a liquido con percorso a L, e del gel termico

Animato da Android 10, il Red Magic 5 di Nubia dispone del Dual SIM con 4 e 5G (standalone e non), del Bluetooth 5.0 (A2DP, aptX), del Wi-Fi 6 (hotspot, direct), del GPS (A-GPS, BeiDou, Glonass, Galileo) a doppia frequenza, del modulo NFC, e di una microUSB Type-C 3.1 con la quale caricare rapidamente, a 55W, la maxi batteria da 4.500 mAh, recuperando il 56% di energia in un quarto d’ora, ed il 100% in 40 minuti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Decisamente notevole questo Red Magic, uno degli smartphone più attesi di questo periodo, che - a mio avviso - andrà a contendersi il favore degli utenti assieme al X2 Pro di Oppo: delle sue soluzioni tecniche, premesso che il design è affascinante, ho apprezzato molto il sistema di raffreddamento, e quello di ricarica, mentre ritengo che sulle fotocamere si sarebbe potuto fare qualcosina in più.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!