Iscriviti

Poco M2 Pro presentato il nuovo medio-gamma by Xiaomi, con specifiche e prezzi

Tra una settimana è fissato l'esordio sul mercato dell'appena presentato e multicolore smartphone di fascia media (mancante di OLED e 5G) Poco M2 Pro, nato dalla fucina creativa di Xiaomi per il suo sotto-brand low cost.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 7 luglio 2020, alle ore 10:03

Mi piace
7
0
Poco M2 Pro presentato il nuovo medio-gamma by Xiaomi, con specifiche e prezzi

Puntuale, Poco by Xiaomi ha mandato in onda l’evento online che, nel corso di mezzora di streaming, ha portato all’ufficializzazione – in India – dello smartphone low cost Poco M2 Pro, praticamente mutuato nel design e nelle specifiche dal Redmi Note 9 Pro.

Cadenzato nelle suggestive ed evocative nuance Two Shades of Black, Greener, Out of the Blue, e Green, il Poco M2 Pro (165.8 mm x 76.7 mm x 8.8 mmm, per 209 grammi) beneficia di un trattamento P2i che lo rende immune agli schizzi d’acqua, pur senza una certificazione IP: sotto un vetro Gorilla Glass, il display, non OLED, è un LCD da 6.67 pollici, con risoluzione FullHD+ che, estesa su un aspetto panoramico a 20:9, arriva a 2400 x 1080 pixel, ottimizzati in ottica gaming da un refresh rate a 60 Hz. Sempre in tema di imaging, un foro centrale ospita la selfiecamera, da 16 (f/2.5, video a 1080@30fps/120fps) mentre, sul retro, un bumper squadrato posto sopra il Flash LED contiene centralmente i sensori della quadcamera.

Quest’ultima, supportata dalla GPU Adreno 618, propone un sensore da 48 (principale, stabilizzazione elettronica, HDR, modalità panorama/Log/Pro Video/Pro Color), uno da 8 (ultragrandangolo da 119°), uno da 5 (macro), ed uno da 2 (profondità) megapixel. Presente un altoparlante e un jack da 3.5 mm, il coinvolgimento sensoriale del Poco M2 Pro è incrementato dai 120 diversi effetti di vibrazione garantiti dal motorino tattile Z-Shocker.

Non si fa mancare certo un buon array di connettività, col Poco M2 Pro che implementa il Dual SIM, il 4G, il Wi-Fi ac, il Bluetooth 5.0 LE (A2DP), il GPS, un emettitore di infrarossi, ed una microUSB Type-C 2.0, per caricare rapidamente (50% in mezzora), a 33W, la batteria da 5e.000 mAh, supportata dalle feature di risparmio energetico di Android 10 sotto l’interfaccia MIUI 11 for Poco. In ambito sicurezza, l’accesso ai dati, l’autorizzazione dei pagamenti, e la protezione delle app, sono tutelati dallo scanner biometrico laterale.

Cuore nevralgico del Poco M2 Pro, disponibile all’acquisto dal 14 Luglio, è il processore octacore (2.3 GHz) Snapdragon 720G, coadiuvato da 3 diverse configurazioni mnemoniche di RAM + storage (UFS 2.1, espandibile), rispettivamente da 4+64 (13.999 rupie, o 165 euro), 6+64 (14.999 rupie, o 177 euro), e 6+128 GB (16.999 rupie, 201 euro).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Insomma: a costar poco costa poco, ed è pure bello a vedersi. Per le specifiche che ha, è un buon telefono questo Poco M2 Pro. Però non c'è l'OLED e, di conseguenza, lo scanner in-display. Tra l'altro, con sempre più mediogamma provvisti di 5G, limitarsi al 4G in prospettiva potrebbe essere un problema.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!