Iscriviti

Oppo K10: è economico, ma anche elegante e con diversi assi nella manica

Scende in campo, facendo a meno del 5G (anche visto il mercato d'esordio) lo smartphone Oppo K10, proposto al brand cinese con la sua pregiata tecnologia di ricarica, un sensore da 50 mpx e un corposo display FullHD.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 23 marzo 2022, alle ore 11:04

Mi piace
3
0
Oppo K10: è economico, ma anche elegante e con diversi assi nella manica

Ascolta questo articolo

Puntuale, Oppo ha dato il via alla sua giornata di annunci, alzando il sipario su diversi prodotti tra cui, in ambito mobile, ha spiccato lo smartphone economico K10 che, a fronte della sua fascia d’appartenenza, spicca per specifiche e design “Glow” molto curato.

Oppo K10 (164.4 x 75.7 x 8.4 mm, per 189 grammi) ha un telaio redatto nelle colorazioni Black Carbon per coloro che amano la finitura opaca, e Blue Flame, che invece propone una zona lucida in accompagnamento alla multicamera. Il frontale ha un foro in alto al centro mentre, dietro, all’insegna di una scelta stilistica adottata pure dal rivale Poco M4 Pro, la sezione per la tripla fotocamera (alloggiata in un bumper rettangolare a sinistra) occupa tutta la larghezza del retroscocca, comprensivo anche dell’indicazione 10-K.

Frontalmente, il display dell’Oppo K10 è un LCD IPS da 6.59 pollici, risoluto in FullHD+, con un refresh rate di 90 Hz ma, ovviamente, senza scanner per le impronte, sloggiato sul frame di destra. La selficamera, con Face Unlock, arriva a 16 megapixel (f/2.0) e trae l’AI in suo supporto mediante alcune feature ad hoc, come la Tavolozza AI, il Ritocco naturale AI, e i Ritratti con bagliore notturno sempre AI based. Voltato, la tripla fotocamera mette in prima fila il sensore principale da 50 (f/1.8, 77°, messa a fuoco fasica, Flash LED), poi seguito da una coppia di sensori da 2 megapixel (f/2.4), di cui uno per le macro (79.3°) e uno per il Bokeh (88°). Non scontata, lato audio, è invece la presenza d’un mini-jack da 3.5 mm per cuffie e auricolari cablati e, soprattutto, di un duetto di speaker stereo

Il processore a 8 core (2.4 GHz) Snapdragon 680 realizzato da Qualcomm a 8 nanometri e accoppiato con la GPU Adreno 610 impiega nell’Oppo K10, quando a RAM LPDDR4X (espandibile virtualmente di 5 GB) e a storage (UFS 2.2, espandibile via microSD di max 1 TB), il necessario mnemonico per allestire due configurazioni, rispettivamente da 6+128 e 8+128 GB, prezzate in India a 14.990 (179) e 16.990 rupie (203 euro). 

Classico quanto a connettività, con GPS, Bluetooth 5.0, Wi-Fi, GPS, 4G, l’Oppo K10 usa la microUSB Type-C per caricare rapidamente, a 33W, mediante la tecnologia proprietaria SuperVOOC, la batteria, dimensionata a 5.000 mAh, ottimizzata con un sistema smart di ricarica notturna e con una super modalità di risparmio energetico: purtroppo, pur essendo ormai alla seconda developer preview di Android 13 tiramisù, qui è di stanza, sotto la ColorOS 11, ancora Android 11.  

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Nel complesso, direi che questo smartphone sia proprio carino: ha un bel look davanti e dietro, un sensore principale di buon livello, fluidità elaborativa nella media. Manca del 5G, non vien menzionato l'NFC e i due sensori accessori dietro sono censurabili. Il neo maggiore, forse, è l'aver puntato ancora su Android 11.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!