Iscriviti

Moto One Vision Plus: medio-gamma già visto, ma con molto più storage

Arriva in commercio partendo dal Golfo Persico il nuovo medio-gamma che Lenovo ha inserito nel listino di Motorola col nome di One Vision Plus: il device, nato sulle ceneri del G8 Plus autunnale, raddoppia lo storage, portandolo a ben 128 GB.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 10 luglio 2020, alle ore 12:46

Mi piace
5
0
Moto One Vision Plus: medio-gamma già visto, ma con molto più storage

Era lo scorso Ottobre, quando Motorola by Lenovo annunciò lo smartphone medio-gamma Moto G8 Plus, convincente ma limitato nello storage a soli 64 GB: proprio il device in questione è stato appena aggiornato, per essere riproposto, migliorato, nei mercati del Medio Oriente e dell’Africa, sotto il nome di Moto One Vision Plus (già acquistabile su Amazon UAE al prezzo di 699 dirham degli Emirati Arabi Uniti, ovvero a pressappoco 168 euro). . 

Il “nuovo” Moto One Vision Plus (158.4 x 75.8 x 9.1 mm, per 188 grammi) ha un telaio idrorepellente calibrato nelle nuance Crystal Pink e Cosmic Blue con un frontale a notch per la selfiecamera, da 25 (f/2.0, quad pixel per scatti con pixel ingranditi a 1.8 micron), posta in cima al display LCD IPS da 6.3 pollici, con risoluzione FullHD+ secondo l’aspetto panoramico a 19:9. 

Lo scanner per le impronte digitali è nascosto dietro l’oblò circolare che, sul retro, propone il logo della M alata: un canonico semaforo verticale, di lato, invece, allinea i sensori della tripla fotocamera, da 48 (pixel binning, f/1.7, autofocus con rilevamento fasico e laser, foto notturne con Night Vision) + 16 (ultragrandangolo a 117°, action camera, f/2.2) + 5 (profondità, pixel grandi 1.12 micron, f/2.2) megapixel. 

Messa la GPU Adreno 610 a capo del siffatto comparto imaging/visivo, il processore octacore Qualcomm Snapdragon 665 gestisce le restanti specifiche avvalendosi di 4 GB di RAM (DDR4), con lo storage, sempre espandibile di 512 GB, portato a 128 GB di base

Le connettività del Moto One Vision Plus, accreditato in sede audio di due speaker stereo ottimizzati Dolby, annoverano la doppia SIM con 4G, il Wi-Fi ac, il Bluetooth 5.0, il GPS (A-GPS), l’NFC, un jackino da 3.5 mm, e la Type-C con cui caricare, rapidamente (Turbo Power, con 8 ore extra guadagnate dopo 15 minuti), la batteria, ancora da 4.000 mAh. Nessuna sorpresa sul lato software, con le gesture Moto Experiences chiamate a dare quel qualcosa in più ad Android Pie, senza stravolgerne il fascino di una release quasi stock. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Notevole il varo dello smartphone in questione che, però, potrebbe anche non arrivare in Occidente dove un modello praticamente uguale è già presente: d'altro canto, il doppio di memoria, con la facoltà di fare a meno della schedina microSD è pur sempre una gran bella comodità. Peccato che l'occasione non stia stata colta per adottare anche Android 10.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!