Iscriviti

LG G7 ThinQ, ormai pronto: ecco come dovrebbe apparire, e con quale cuore hi-tech

Dopo un periodo di forte dubbi, LG sembrerebbe avere le idee chiare sul nuovo top gamma in via di presentazione a fine Aprile con il probabile nome di LG G7 ThinQ: ecco, secondo diversi rumors, come dovrebbe apparire, e con quale cuore tecnologico.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 3 aprile 2018, alle ore 18:12

Mi piace
6
0
LG G7 ThinQ, ormai pronto: ecco come dovrebbe apparire, e con quale cuore hi-tech

Dopo il mancato approdo allo scorso MWC 2018, nel corso del quale evento comunque sarebbe apparso come concept anonimo, l’LG G7 – il venturo top gamma dei rivali di Samsung – è tornato al centro delle attenzioni, in vista di un lancio, rimandato, che ora si fa sempre più imminente

Partiamo dal nome. Nelle scorse settimane, alcuni dirigenti coreani avevano ipotizzato che il prossimo top gamma LG, noto col nome in codice di Judy/Neo, avrebbe potuto non chiamarsi LG G7: a tal proposito, il leaker Evan Blass, in arte @evleaks, ha rivelato che la tale ipotesi è stata scongiurata, almeno per quest’anno. In futuro, però, sono sempre più alte le prospettive che vogliono una convergenza delle serie V e G che, a quel punto, confluirebbero in una nuova, inedita, gamma di smartphone. 

In merito al design, ovvero al come apparirà il nuovo LG G7, un contributo viene dal designer Ben Geskin che avrebbe realizzato, sulla base del modello trapelato al MWC 2018, un concept poi pubblicato dal portale TecnoBuffalo: nelle immagini si nota un display Edge-to-Edge con lunette verticali assai contenute, ma presenti, ed il consueto notch in alto (elemento su cui, nei giorni scorsi, LG aveva interpellato i suoi fan tramite un sondaggio pubblicato su Reddit, forse temendo la fronda di coloro che vedono in quest’elemento la sottrazione di spazio al display): in merito, LG si sarebbe rassegnata a inserire il notch, tanto più che – in base alle specifiche di Android P – potrebbe nasconderlo lato software, visualizzando una banda nera all’interno della quale verrebbero mostrate informazioni circa la batteria, lo stato delle connettività, etc. 

Sul retro, come confermato anche dal produttore di accessori Olixar con una serie di custodie appena messe in vendita, vi sarebbe la doppia fotocamera con, su un lato il Flash e l’autofocus laser e, sotto, uno scanner per le impronte. Da alcuni disegni CAD, invece, elaborati in forma di render dai leaker Mr. Phone e @OnLeaks, giunge la conferma che l’LG G7 – dotato di certificazione IP68 – avrà dimensioni pari a 153.2 x 71.9 x 8.2 mm, con la presenza della porta microUSB Type-C, del jack da 3.5 mm per le cuffie, e di un pulsante fisico ad hoc: quest’ultimo servirebbe sia a lanciare gli assistenti virtuali del device (Alexa, Google Assistant, e Q Voice), che il pacchetto dell’intelligenza artificiale noto come ThinQ, già rilasciato per il top gamma presentato al MWC 2018

Passando alle specifiche tecniche, il display Edge-to-Edge da 6 pollici (con supporto al formato HDR10) dovrebbe avere una risoluzione di 1440 x 3120 pixel, ed essere – probabilmente – un OLED. A tal proposito, le voci sono tante e discordanti: secondo alcuni, LG potrebbe rimandare l’adozione della tecnologia in questione, più efficiente energeticamente ma 2 o 3 volte più costosa dei quella LCD, introducendo un monitor MLCD+ che, prodotto in casa come soluzione intermedia, risulterebbe più duraturo e – a fronte di una luminosità pari a 800 nits – abbasserebbe comunque del 35% i consumi della batteria (oltre ai costi di produzione). Altre fonti, però, iniziano a caldeggiare l’ipotesi che si possa seguire la strada intrapresa con l’LG V30 e l’LG V30S ThinQ, e varare prima un LCD IPS e poi un OLED, in modo da accontentare tutte le fette di mercato, espandendo il numero dei fan soddisfatti, o quella di Apple, intenzionata ad annunciare nello stesso momento sia l’iPhone 9 con display LCD da 6.1 pollici che gli iPhone X 2018 con OLED da 5.8 e 6.5 pollici: in ogni caso, LG G7 prevederebbe ben due varianti, OLED ed LCD, dello stesso  hardware. 

Appunto, l’hardware. Su quest’argomento, diverse fonti concordano nel fatto che il nuovo LG G7 avrà tagli di RAM e storage differenti, con una versione da 4+64 GB ed una da 6 + 128 GB, mentre la batteria dovrebbe annoverare una capienza di 3000 mAh. La selfiecamera potrebbe arrivare ad 8 megapixel ed unificare nel suo hardware salvaspazio sia il compito di scattare foto che di sbloccare il sistema con la scansione dell’iride (senza led a infrarossi dedicato) mentre, sul retro, albergherebbe una doppia fotocamera con due sensori da 16 megapixel, di cui uno con focale a f/1.6 e l’altro (con grandangolo) a f/1.9. Nessun mistero, poi, per processore e versione di Android, che dovrebbero sostanziarsi nel Qualcomm Snapdragon 845 ed in Oreo 8.1.

Concludiamo con l’ambito distributivo: il nuovo LG G7 (ThinQ), opera prima del nuovo responsabile mobile di LG (Hwang Jeong-hwan), dovrebbe essere presentato sul finire di Aprile, forse il 20, con pre-ordini attivati una settimana dopo, e arrivo nei negozi verso la metà di maggio (o, non più tardi, di inizio estate), con un prezzo definito competitivo, da alcuni indicato in 700-750 euro. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Oh, finalmente: si inizia a intravvedere la luce alla fine del tunnel. Dell'LG G7 si è detto di tutto: che non dovesse più uscire, che fosse stato rimandato sine die, riprogettato da capo, e che avesse specifiche che poi venivano totalmente negate appena una settimana dopo. Ultimamente, però, tutte le voci sembrano concordare sullo scenario appena prospettato in sede di articolo e, quindi, notch a parte, pare proprio che l'LG G7 ThinQ sarà un gran bel top di gamma, per quanto non destinato ad aver vita facile, con il Galaxy S9 e gli Huawei P20 in giro.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!