Iscriviti

Huawei Nova 7 SE, 7 e 7 Pro: tripletta di cameraphone mediogamma con 5G

Il lungamente atteso evento Huawei di fine Aprile ha finalmente avuto luogo, confermando molti dei rumors delle scorse settimane, tradottisi in realtà con i tre Nova 7 SE, 7 e 7 Pro, animati da Android 10 ma, soprattutto, in grado di far "viaggiare" in 5G.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 23 aprile 2020, alle ore 18:13

Mi piace
4
0
Huawei Nova 7 SE, 7 e 7 Pro: tripletta di cameraphone mediogamma con 5G

A praticamente un mese di distanza dal varo della linea premium P40, il brand cinese Huawei torna ad occuparsi di smartphone 5G con (dal 28 Aprile) una linea di medio-gamma, i più accessibili Huawei Nova 7.

Questi ultimi, formati dall’entry level Nova 7 SE, dal mediano Nova 7 5G, e dal verticistico Nova 7 Pro, sono tutti unificati dall’avere una, seppur differentemente cadenzata, quadrupla fotocamera sul retro mentre, lato software, ad accomunarli è Android 10, sotto l’interfaccia EMUI 10.1, con App Gallery, Huawei Mobile Services, e mappe HERE WeGo. 

Huawei Nova 7 SE

Huawei Nova 7 SE (162.31 x 75 x 8.58 mm, per 189 grammi) ha un display LCD LTPS da 6.5 pollici risoluto in FullHD+ con un foro in alto a sinistra per la selfiecamera, da 16 (f/2.0) megapixel. Un classico allineamento verticale a sinistra, in forma di semaforo, permette di incolonnare, prima del Flash LED, i sensori della multicamera, da 64 (principale, f/1.8, messa a fuoco fasica) + 8 (grandangolo, f/2.4) + 2 (profondità, f/2.4) + 2 (macro, f/2.4). 

Il processore octacore (2.36 GHz) Kirin 820, portatore del modem per il 5G e di una NPU, assieme alla scheda grafica Mali G57 MP6, beneficia di 8 GB di RAM, sia nell’allestimento da 128 (2.399 yuan, circa 310 euro) che in quello da 256 GB (2.799 yuan, circa 360 euro) di storage, espandibile via nanoMemory card (da 256 GB), con i dati messi in sicurezza dallo scanner digitale posto di lato. Nel complesso, le connettività, comprensive di Dual SIM per il 4/5G, Wi-Fi ac dual band, Bluetooth 5.1, jack da 3.5 mm, Bluetooth 5.1, GPS (A-GP, Galileo, Glonass, QZSS), non fosse per la mancanza dell’NFC. La batteria, da 4.000 mAh, viene ricaricata rapidamente (del 75% in mezzora) a 40W via Type-C

Huawei Nova 7

Lo Huawei Nova 7 (160.64 x 74.33 x 7.96 mm, per 180 grammi) mantiene la batteria del modello apripista, ma sfoggia un display FullHD+ da 6.53 pollici di tipo OLED, con scanner biometrico inglobato sotto la superficie, spazio colore DCI-P3, contenimento della luce blu (TUV Rheinland), rapporto panoramico 20:9: il foro, in alto a sinistra, propone una selficamera (f/2.0, autofocus) da 32 megapixel mentre il listello rettangolare sul retro, inclusivo di un Flash LED, propone una multicamera da 64 (principale, f/1.8) + 8 (ultragrandangolo, f/2.4) + 2 (macro, f/2.4)  + 8 (telescopico con zoom ottico 3x, ibrido 5x, digitale 20x, f/2.4) megapixel. 

Affidate le elaborazioni dell’imaging alla GPU Mali-G77, nello Huawei Nova 7 il processore octacore (2.58 GHz) ​Kirin 985, portatore del 5G e di due Neural Processing Unit, beneficia sempre di 8 GB di RAM e di 128 (2.999 yuan, pressappoco 390 euro) o 256 GB (3.399 yuan, pressappoco 450 euro) di storage (non espandibile). In ambito connettività, infine, si ravvisa un’ulteriore somiglianza col fratello minore SE stante la presenza di Dual SIM 4/5G, Wi-Fi ac, Bluetooth 5.1, GPS con multisupporto, e Type-C, anche se – in questo caso – risalta la presenza dell’NFC e l’assenza del jack da 3.5 mm

Huawei Nova 7 Pro

Huawei Nova 7 Pro, infine, ha una scocca (160.36 x 73.74 x 7.98 mm, per 178 grammi) leggermente curva ai lati del frontale, sul quale spicca un riposante (TUV Rheinland) display OLED da 6.57 pollici, con risoluzione FullHD, spazio colore DCI-P3, e scanner biometrico sottostante. Il foro, in alto a sinistra del lato A, è doppio, per accogliere la dual selfiecamera da 32 (principale, f/2.2) + 8 (ultragrandangolo, f/2.2) megapixel mentre, sul retro, fatto salvo il sensore principale da 64, l’ultragrandangolo da 8, ed il macro da 2, il telescopico da 8 acquisisce un’ottica periscopica (f/3.4, stabilizzazione OIS) in modo da supportare uno zoom ottico 5x, ibrido 10x, digitale 50x

Sul piano elaborativo, vi è uno scatto in avanti, con 8 GB di RAM e 128 (3.699 yuan, sui 480 euro) o 256 GB (4.099 yuan, sui 540 euro) di storage messi a disposizione di un più performante processore octacore (2.58 GHz) Kirin 985, provvisto di dual NPU e messo in coppia con una scheda grafica GPU Mali-G77. Anche in questo caso in mezzora si ricarica (a 40 watt) il 75% della batteria, da 4.000 mAh, incaricata di energizzare il solito set di connettività mutuato dal modello base, con 4/5G per il Dual SIM, GPS (A-GP, Galileo, Glonass, QZSS), Bluetooth 5.1, Wi-Fi ac dual band con antenne MIMO, NFC. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non male: personalmente, non amando particolarmente i bordi curvi, la mia preferenza va al modello intermedio, ovvero al Nova 7 5G che, in fondo, ha un comparto fotografico posteriore soddisfacente (anche se non al pari del Nova 7 Pro) e, in più, il display OLED. Manca del jack da 3.5 mm, sempre meno necessario, ma ha l'NFC.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!