Iscriviti

Honor 60, standard e Pro: ufficiali i nuovi medio-gamma ex Huawei

Come promesso ufficialmente, e anticipato dai rumors, l'evento odierno targato Honor ha portato a svelare due importanti smartphone di fascia media, sostanziatisi negli Honor 60, sia in versione standard che Pro, in Europa di sicuro con i GMS.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 1 dicembre 2021, alle ore 16:23

Mi piace
4
0
Honor 60, standard e Pro: ufficiali i nuovi medio-gamma ex Huawei

Sulle note di Vibrations di Gill Chang & Stonefox, si è tenuto in Cina l’evento dedicato alla presentazione dei nuovi medio-gamma Honor 60, standard e Pro, stilisticamente in continuità con i predecessori, senza per questo rinunciare a migliorie nella scheda tecnica e ad affinamenti nel design.

Gli smartphone Honor 60, per ora all’esordio sul mercato interno cinese, risultano cadenzati nelle suggestive colorazioni Fantasy Starry Sky, Juliet, Mo Yuqing e Bright Black, con le prime due particolarmente lucide e con un effetto che restituisce l’impressione di un cielo stellato. Il modello standard ha le curvature solo ai lati, mentre il Pro ha curvature su tutti e quatto i lati, e precisamente di 81° a sinistra e a destra, e di 52° in alto e in basso. 

Honor 60 Pro: specifiche e prezzi

Honor 60 Pro (8.19 mm di spessore, 192 grammi), grazie al fornitore Visionox, ha un display OLED da 6.78 pollici risoluto in FullHD+, con un refresh rate dinamico a 120 Hz, 300 Hz di touch sampling, 100% sulla scala DCI-P3, 429 PPI, profondità colore a 10-bit, supporto all’HDR10+, dimming PWM ad alta frequenza 1920 Hz, dimmer hardware a 4096 livelli, certificazione anti luce blu TÜV Rheinland, scanner d’impronte sottostante.

Nel minuscolo foro centrale è posizionata una selfiecamera da 50 megapixel (1/2,86 pollici, f/2.4, grandangolare a 100°. riconoscimento AI dei gesti, modalità vlog) mentre, dietro, nello schema a doppio anello, è inserita una tripla fotocamera, da 108 (principale, f/1.9, 1/1,52 pollici, pixel binning per pixel da 2.1 micrometri) + 50 MP (f/2.2, ultragrandangolo da 122°, macro a 2,5 cm) +2 megapixel (profondità, f/2.4). L’audio conta su due speaker simmetrici stereofonici. 

Ad animare lato hardware l’Honor 60 Pro è un processore octacore (2.4 GHz) Qualcomm Snapdragon 778G Plus (realizzato da TSMC con litografia a 6 nanometri, ed abbinato a una GPU Adreno 642L: le combinazioni di RAM e storage sono da 8+256 GB, e 12+256 GB, rispettivamente prezzate a 3.699 yuan (513 euro) e 3.999 yuan (554 euro).

Attestata la presenza di una batteria da 4.800 mAh, con ricarica rapida (100% in 45 minuti) a 66W via microUSB Type-C, l’Honor 60 Pro annovera le connettività Wi-Fi 6, Bluetooth 5.2, GPS (Glonass, Beidou), Dual SIM, 4 e 5G: grazie all’NFC la personalizzazione Magic 5.0 applicata ad Android 11 supporta il pagamento dei biglietti nella metropolitana di Shenzhen e Nanchino.

Honor 60: specifiche e prezzi

Qui, le connettività, la batteria con carica rapida, e le scelte del software sono le stesse del modello Pro. Il display, OLED, però è da 6.67 pollici, anche se conserva tutte le specifiche già viste sul fratello maggiore, a cominciare dalla risoluzione FullHD+ (con 395 PPI), passando per il refresh rate adattivo a 120 Hz. Nel foro, la selfiecamera cala a 32 megapixel (f/2.4) mentre, dietro, è anche la triplice fotocamera e subire un piccolo downgrade, in ragione del quale, conservato il sensore principale da 108 (f/1.9, 1/1,52 pollici, pixel da 2.1 micrometri) e quello per la profondità da 2 megapixel (f2.4), quello ultragrandangolare (112°) è solo da 8 megapixel (f/2.2). 

Per il processore e il comparto logico, infine, Honor si è orientato sempre sul Qualcomm Snapdragon 778G, non Plus però, qui abbinato agli allestimenti di RAM e storage da 8+128 GB, prezzato a 2.699 yuan (374 euro), da 8+256 GB, prezzato a 2.999 yuan (416 euro), e da 12+256 GB, prezzato a 3.299 yuan (457 euro).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non male: il design posteriore e anteriore è molto apprezzabile, così come le curvature su tutto il perimetro nel Pro. Le colorazioni sono decisamente appariscenti. In tema di specifiche, sul multimedia niente da dire: vi è anche l'audio stereo. Lato prestazioni, le dichiarazioni del costruttore sono molto esaltanti e, sulla carta, benchmark alla mano, le cose stanno così: anche i prezzi sono settati bene.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

01 dicembre 2021 - 18:12:31

Niente: errata corrige per l'audio stereo.

0
Rispondi