Iscriviti

Honor 20 Youth Edition: ecco il nuovo smartphone mediogamma con ultragrandangolo

Prosegue il popolamento della serie Honor 20, col sottobrand di Huawei che, in aggiunta ai modelli già in commercio, ha affiancato il nuovo Honor 20 Youth Edition, con buone specifiche tecniche focalizzate su display e fotocamere.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 22 ottobre 2019, alle ore 13:11

Mi piace
8
0
Honor 20 Youth Edition: ecco il nuovo smartphone mediogamma con ultragrandangolo

Da giorni si attendeva il varo di un nuovo smartphone della serie Honor 20 e, nel giorno prestabilito, il brand low cost di Huawei ha mantenuto la parola annunciando il nuovo Honor 20 Youth Edition, che in Occidente potrebbe anche chiamarsi diversamente da Honor 20 Lite, essendo già esistente un device con la medesima denominazione.

Pasticci del marketing a parte, il nuovo arrivato, disponibile (secondo le varianti) dal 25 Ottobre all’11 Novembre nelle tre colorazioni antitetiche Blue Water Jade, Icelandic Fantasy, e Magic Night Black, si avvale di un maxi display FullHD+ da 6.3 pollici, cromaticamente convincente sulla scala colore DCI-P3, con la facoltà di tenere sempre le informazioni a portata di vista, mediante la feature “always on“.

Quest’ultima è resa possibile dal fatto che il display è un pannello AMOLED che, di conseguenza, permette anche di occultare sotto la sua superficie lo scanner per le impronte: per la sicurezza, in ogni caso, è possibile far affidamento sul Face Unlock garantito, nel notch a goccia, dalla selfiecamera (16 megapixel), capace per altro di riconoscere in contemporanea due volti. 

Dejà vu sul retro, con una tripla fotocamera incolonnata a sinistra, partendo dal sensore standard da 48 (f/1.8), seguito da un ultragrandangolare da 8, e da uno per la profondità (effetto ritratto) da 2 megapixel: l’insieme risulta capace, mediante intelligenza artificiale, di riconoscere diverse scene, e di mettere in campo una super modalità notturna.

Le specifiche interne allo chassis (157.2 x 73.2 x 7.65 mm, per 172.5 grammi) prevedono l’octacore proprietario Kirin 710F e la GPU Mali-G52 MP6 (ottimizzata dalla feature GPU Turbo 3.0), con RAM e storage espandibile (provvisto di file system  EROFS) incrociati per ottenere quattro combinazioni, con i 64 GB di storage abbinati a 4 (178 euro, o 1.399 yuan) o 6 GB (191 euro, o 1.499 yuan) di RAM, e i 128 GB di archiviazione abbinati a 6 (216 euro, o 1.699 yuan) od 8 GB (242 euro, o 1.899 yuan) di memoria volatile. 

Tra le connettività, comprensive di Dual SIM 4G VoLTE, GPS (Glonass), Bluetooth 4.2, Wi-Fi n, manca l’NFC ma, a bilanciare, sono presenti sia un jack da 3.5 mm, che una microUSB Type-C, con cui caricare rapidamente (via caricatore da 22.5W) la batteria, da 4.000 mAh. Il sistema operativo, infine, celato dietro la personalizzazione EMUI  9.1.1, è Android Pie 9.0.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Honor 20 Youth Edition è uno smartphone, nel complesso, valido: l'estetica, però, inizia a risultare datata e poco innovativa. Un peccato perché il device ha tante buone ottimizzazioni e, nel taglio mnemonico massimo, risulta più che soddisfacente anche sul piano hardware: una forte rinuncia è quella, a conti fatti, all'NFC.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!