Iscriviti

Elephone PX Pro ed Elephone E10 Pro: in campo i nuovi low budget con multicamera

Sempre attiva nel realizzare stilosi smartphone economici, Elephone non si è smentita e, dopo la sortita nel mondo della tecnologia earable, ha alzato il sipario su una coppia di nuovi device low budget, in veste di Elephone PX Pro ed E10 Pro.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 8 giugno 2020, alle ore 10:54

Mi piace
4
0
Elephone PX Pro ed Elephone E10 Pro: in campo i nuovi low budget con multicamera

Elephone, brand cinese, dopo il trio di auricolari senza fili con Bluetooth 5.0 portato alla ribalta in quel di Maggio, battezza anche Giugno, tornando al primo amore, quello per gli smartphone low budget, come nel caso dei due nuovi medio-gamma Elephone PX Pro ed Elephone E10 Pro.

Erede dell’Elephone PX del Dicembre 2018, il nuovo PX Pro (Space Grey, Green Waves) si priva di notch e tacche, optando per un sistema a pop-up motorizzato, garantito anti-cadute e per 300 mila aperture/chiusure, col quale palesare la selfiecamera AI, da 16 megapixel. Grazie anche all’occultamento della capsula auricolare e del sensore di luce nella risicata cornice anteriore, il display LCD IPS da 6.53 pollici FullHD+ (395 PPI) arriva al 93.1% di screen-to-body, secondo un aspetto panoramico a 19:9

La coverback propone un’originale elisse, con la parte bassa atta a ospitare uno (scomodo) scanner per le impronte digitali, e quella alta che, principiando con il Flash LED, comprende due sensori, da 48 (principale, scatti notturni via Night Mode 2.0) + 5 (profondità) megapixel: ad occuparsi del comparto imaging partecipa la scheda grafica Mali G72 MP3 di ARM. 

Un taglio da 4 GB di RAM ed una pezzatura da 128 GB di storage (espandibile via microSD di altri 256 GB) vanno a supporto del processore octacore (2.1 GHz), a 12 nanometri, MediaTek Helio P70: la batteria, da 3.300 mAh, caricabile via microUSB Type-C con Charge Turbo da 10W, beneficia anche della ricarica wireless. Le connettività di bordo prevedono il Dual SIM, il Bluetooth 4.2, il 4G (con banda 20), il Wi-Fi ac (direct) dual band, ed il GPS (con A-GPS, BeiDou, Galileo, Glonass): nel supportare i pagamenti contactless, invece, è stato previsto un modulo NFC.

Sempre con Android 10 arriva l’Elephone E10 Pro (Grey e Blue), che opta per un foro in alto a sinistra, per la selfiecamera da 13 megapixel (con effetto Ritratto): ciò, in tandem con lo scanner per le impronte sloggiato di lato, offre il 91.3% al display, un LCD IPS da 6.55 pollici, con risoluzione HD+ cadenzata secondo il rapporto panoramico a 19.5:9. Il retro propone una più consueta quadcamera in un bumper squadrato, in alto a sinistra: l’assetto ad L della multicamera comincia con un sensore da 48 (principale), e prosegue con uno da 13 (ultragrandangolo da 120°), uno da 2 (profondità), ed uno da 5 (macro sino a 4 cm) megapixel. 

L’octacore (2.0 GHz) MediaTek Helio A25, abbinato alla scheda grafica PowerVR GE8320 di IMG (alterego della Adreno 630), opera col beneficio di 4 GB di RAM e di 128 GB di storage, ampliabile via microSD (slot dedicato sul carrellino Dual SIM) di altri 256 GB. Presenti le connettività Dual SIM puro con 4G, Wi-Fi ac, Bluetooth 5.0, NFC, GPS, la batteria, in questo caso, sale a 4.000 mAh, conservando però la ricarica rapida, via Type-C, da 10W

L’acquisto, possibile per ora sullo store ufficiale del brand, in attesa dei consueti importatori asiatici, prevede una spesa di 156 dollari (pressappoco 137 euro) per l’Elephone PX Pro con, in regalo, gli auricolari ElePods mentre, per l’Elephone E10 Pro, la cifra di 130 dollari (sui 115 euro) dà diritto anche a pellicola e cover. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non sono mai stato molto convinto dalle fotocamere pop-up e, quindi, mi sento di preferire tranquillamente il secondo device che, in effetti, ha un design anteriore più moderno: la risoluzione è solo HD ma, con 4.000 mAh, la batteria dovrebbe garantire un'autonomia maggiore, Il retro dell'E10 Pro ha anche la macro e l'ultragrandangolo: peccato per il formato non molto originale. Ottima, in ambedue i casi, la presenza del fingerprint tradizionale e del modulo NFC.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!