Iscriviti

Doogee V10: in arrivo il rugged phone con maxi batteria, 5G e termometro

Accompagnato dal consueto giro di sondaggi e sorteggi premio, Doogee ha marchiato l'estate col varo di un nuovo telefono rugged, il V10 che, però, è anche il suo primo modello con (tra le tante altre cose) il 5G.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 9 agosto 2021, alle ore 19:16

Mi piace
2
1
Doogee V10: in arrivo il rugged phone con maxi batteria, 5G e termometro

In vista del lancio ufficiale previsto il 23 Agosto su Aliexpress, il brand cinese Doogee ha annunciato (a partire da 454,65 euro) il suo primo smartphone rugged, iper-autonomo, con 5G, rappresentato dal Doogee V10 che, rispetto al precedente Doogee S86 Pro, mutua alcune somiglianze estetiche e funzionali.

Doogee V10 ha uno chassis (16.1 mm di spessore per 340 grammi di peso) impermeabile secondo gli standard IP68 e (contro acqua ad alta temperatura / pressione) IP69K, resistente a cadute da 1.5 metri grazie alla scocca corazzata (MIL-STD-810G) agli angoli che, però, non inficiano sul design, piuttosto intrigante negli allestimenti cromatici con bande laterali rosse o arancione rispetto a quello total black, e con un ottimo compattamento delle cornici, sia laterali che verticali, ottenuto tramite la collocazione della selfiecamera (16 megapixel) nel foro in alto a sinistra del lato A. 

Proprio tale contingentamento ha permesso al costruttore di donare il 90.5% di screen-to-body al display LCD, da 6.39 pollici, risoluto in HD+, con 16.7 milioni di colori, rapporto d’aspetto a 16:9, e protezione da parte di un vetro Gorilla Glass.

Come nell‘S68 Pro, anche in questo caso è presente un frame ottagonale al centro, per la tripla fotocamera, da 48 (principale, video 2K@30fps, fotografia subacquea), 8 (ultragrandangolo da 130°), 2 (profondità) megapixel, accompagnata sia da un Flash Dual LED, che da un modulo a infrarossi per misurare la temperatura, all’insegna di una cautela anti-pandemia che ben si sposa con la presenza dell’NFC per i pagamenti contactless. 

Dotato di uno scanner per le impronte digitali (sblocco in 0.9 secondi), posto di lato, ma non accorpato col pulsante di sblocco / accensione, il Doogee V10 dissipa con un sistema a più strati il calore generato dal processore octacore (2.2 GHz) MediaTek Dimensity 700, realizzato a 7 nanometri, in coppia con la GPU Mali-G57MC, e coadiuvato da 8 GB di RAM (di tipo LDDR4X) e da storage pari a 128 GB (UFS 2.2).

Visto il processore, è d’uopo menzionare la presenza, tra le connettività (che pure comprendono il GPS con supporto A-GPS/Beidou/Galileo/Glonass, il Bluetooth, il Wi-Fi ac dual band, il Dual SIM con anche il 4G), del 5G con avallo alle frequenze globali e col beneficio di 8 antenne (di cui una, laterale, dedicata al gaming), disposte in modo da assicurare sempre stabilità e buone performance al di là dell’orientamento del telefono. In fatto di autonomia, infine, il Doogee V10, animato con Android 11, monta una batteria da 8.500 mAh, caricabile rapidamente a 33W via Type-C, ma anche predisposta alla ricarica inversa ed a quella wireless Qi

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Da qualche tempo mi capita di vedere smartphone corazzati ma non sgraziati nel design: è il caso del V10 di Doogee che, anche come scheda tecnica, non scherza, risultando davvero completo. Certo, il termometro e l'NFC sono gran belle aggiunte, ma la prossima tappa per i rugged phone sarà quella di non pesare quanto un lingotto!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!