Iscriviti

Da Motorola gli smartphone low cost Moto E30 e Moto G Pure

Disseminati qui e lì per il mondo, hanno fatto la loro comparsa ufficialmente sul mercato altri smartphone economici targati Motorola, con la controllante Lenovo che li ha concretizzati nel Moto E30 e nell'ancor più basico Moto G Pure.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 8 ottobre 2021, alle ore 02:08

Mi piace
2
0
Da Motorola gli smartphone low cost Moto E30 e Moto G Pure

Oltre al Moto E40, la serie iper economica E degli smartphone Motorola si è arricchita anche di un altro modello, ancor più basico, rappresentato dal quasi gemello Moto E30, oltre al quale il marchio detenuto da Lenovo ha proposto un altro device molto accessibile, formato dal Moto G Pure.

Avvistato in Polonia (per 399 zloty, circa 87 euro), il Moto E30, accreditato di 40 ore di autonomia, ha una scocca realizzata nelle palette Digital Blue e Mineral Gray (grigio), spessa 9.1 mm e dal peso di 198 grammi, con trattamento idrorepellente: lo schermo, con foro centrale per la selfiecamera da 8 megapixel, è un LCD da 6.5 pollici, con aspect ratio a 20:9 e risoluzione HD+ (720 x 1600 pixel), 269 PPI e uno screen-to-body dell’82%, ideale per il gioco grazie ai suoi 90 Hz di refresh rate: di lato vi è il tasto per richiamare Assistant e dietro, oltre allo scanner per le impronte digitali sotto il logo M, non manca una tripla fotocamera, con una macro lens da 2, un sensore Bokeh da 2 megapixel, e un sensore principale da 48 megapixel con pixel binning 4-in-1 (quad pixel). 

Al timone di comando, il processore octacore Unisoc T700 da 1.8 GHz è tenuto a stecchetto quanto a memorie, con 2 GB di RAM e 32 GB di storage (espandibile di max 1 TB), con la conseguenza che Android 11, qui, è costretto all’alleggerita Go Edition. In compenso, confermate le connettività dell’altro modello, è rimasta anche la medesima batteria, da 5.000 mAh.

Il Moto G Pure, in pre-ordine negli USA il 14 Ottobre, al prezzo di 159.99 dollari per la colorazione Deeep Indigo messa a disposizione dallo store ufficiale Motorola.com, e dai siti Amazon.com, Best Buy, B&H Photo, e Walmart, ha uno chassis sempre idrorepellente (IP52) dimensionato a 167.36 x 75.63 x 8.75 mm per 188 grammi, con scanner d’impronte digitali nascosto nel logo posteriore e fae unlock in carico alla selfiecamera, da 5 megapixel (f/2.4), posta in un notch a V. Il display, Max Vision, è un LCD TFT da 6.5 pollici, HD+, con aspect ratio a 20:9.

La multicamera sul retro, in un listello un po’ sporgente, ha sempre tre elementi, ma uno di questi è il Flash LED: i sensori fotografici sono in realtà due, da 13 (f/2.2) + 2 (f/2.4) megapixel. Lato audio, sono presenti due microfoni e un mini-jack da 3.5 mm

A guidare il Moto G Pure è il processore MediaTek Helio G25, un octacore (2.0 GHz) con GPU IMG PowerVR GE8320, che sfrutta 3 GB di RAM e 32 GB di storage, espandibile (+ 512 GB) inserendo una schedina microSD. La batteria ammonta a 4.000 mAh, con carica a 10W via microUSB Type-C, più che bastevole per alimentare anche le connettività, con 4G su Dual SIM, Bluetooth 5.0, GPS (A-GPS, Galileo, Glonass, LTEPP, SUPL), e Wi-Fi ac

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Insomma, quelli appena menzionati sono i classici smartphone Motorola, col tasto dedicato ad Assistant e lo scanner nel logo sul retro, che tradiscono una natura basica anche nel design, col mento un bel po' evidente. Realizzati quasi sicuramente in policarbonato, i modelli in oggetto stentano quanto a RAM e solo nel primo caso possono vantare una fotocamera principale sul retro degna di tanto nome.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!