Iscriviti

Blackview BV6100: rugged phone elegante con maxi schermo e super batteria

Dalla Cina arriva un nuovo smartphone rugged a marchio Blackview che, rompendo gli schemi della categoria, e della propria tradizione, in veste di Blackview BV6100, risulta anche elegante, idoneo per l'intrattenimento di lunga durata, ideale per non perdersi.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 19 luglio 2019, alle ore 00:58

Mi piace
6
0
Blackview BV6100: rugged phone elegante con maxi schermo e super batteria

Dopo il varo di un modello low cost, e di due rinnovati rugged phone (con il BV9600 appena promozionato a 199.79 dollari sino al 26 Luglio), il produttore cinese Blackview ha annunciato un nuovo smartphone corazzato, il BV6100 che, oltre alle normali blindature tipiche della sua categoria, ed a un’autonomia tipica d’un battery phone, vanta anche dimensioni visive ideali per l’intrattenimento ed un’eleganza da smartphone mondano.

Blackview BV6100 è innanzitutto rugged, con il superamento dei test MIL-STD-810G che gli permette di reggere a cadute da 1.5 metri e a sbalzi termici da -30 a + 60° gradi, e le certificazioni IP68/IP69K che ne confermano la resistenza alle immersioni (a 1.5 metri di profondità), agli spruzzi di elevate pressioni (tipici, per esempio, degli impianti di pulitura), ed alle polveri anche molto sottili. Anche lo scanner biometrico, posto di lato a destra, sotto il bilanciere volumetrico ed il tasto di accensione/spegnimento, è ben protetto dalla struttura del telefono.

Lo chassis del Blackview BV6100 è formata da due placche di vetro giunte da un profilo laterale metallico con viti a vista: quella frontale, rinforzata dalla tecnologia Gorilla Glass, protegge un display LCD IPS da 6.88 pollici, con risoluzione HD+ (1352 x 640 pixel) dovuta all’aspect ratio da 19:9, a sua volta imputabile al singolare notch laterale in alto a destra che, definito “Cape of Good Hope” (Capo di Buona Speranza), ospita una selfiecamera da 5 megapixel. Sul retro, sopra il Flash LED, incolonnati a sinistra sono visibili i due sensori della doppia fotocamera, da 8 (Sony) + 0.3 (profondità) megapixel, attrezzata anche per le foto subacquee, riuscendo a non bloccarsi sotto le sollecitazioni dovute alla pressione dell’acqua. 

Qualche compromesso arriva in ambito logico, non tanto nella RAM, assestata a comunque buoni 3 GB, quanto nello storage, da 16 GB, espandibile, e nel duo elaborativo, formato dal processore quadcore (2 GHz) MediaTek Helio A22 e dalla scheda grafica IMG PowerVR GE. Immediati riscatti, però, arrivano dalle connettività, e dall’autonomia.

La batteria, da 5.580 mAh (nonostante i soli 11.5 mm di spessore del telefono), caricabile a 10W via microUSB Type-C, garantisce 10 ore di gioco, 22 di riproduzione video, 600 ore di stand-by e, in più, può anche fungere da powerbank, via OTG, collegandovi un altro smartphone via cavo. La versatilità utilizzativa del Blackview BV6100 viene poi esaltata dalla presenza del Dual SIM, del Wi-Fi, del 4G, del Bluetooth 5.0, del modulo NFC per scambiare dati e pagamento a sfioramento, e dal GPS con 4 sistemi di sistemi di posizionamento (Galileo, Glonass, BeiDou, ed A-GPS). Lato software, infine, è stato adottato Android Pie 9.0, con un sistema di navigazione via gesture, tool per il benessere (Digital Wellbeing), modalità scura, split screen attivabile dalla shortcut key fisica posta a sinistra. 

Nero con finiture argento o grigie, l’elegante smartphone rugged Blackview BV6100 può essere già acquistato: ufficialmente è prezzato sino al 25 Luglio a 149.99 dollari (pressappoco 134 euro) che, in seguito, progressivamente, saliranno sino a raggiungere il prezzo definitivo di 189.99 dollari. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Occorre essere sinceri. Quando mi è stato segnalato questo Blackview BV6100, la prima cosa che ho pensato è stata: "Oh no, another rugged phone?!". Dando un'occhiata alle pure specifiche, ho notato, però, diversi elementi che lo distinguevano dalla massa, come il display così allungato, ben 4 sistemi di posizionamento GPS, e una Type-C non scontata. È stata, però, l'immagine dello smartphone a strapparmi un bel "wow", dacché il telefono è inusualmente elegante, sia per la scelta di un notch angolare a destra, che per il design meno rozzo di quanto fossi abituato a vedere. Ovviamente, qualcosa in più si poteva fare (es. una bella ricarica wireless, visto che anche il retro è in vetro) ma, in fondo, gli upgrade hardware (ed i feedback) esistono anche per questo, no?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!