Iscriviti

Alldocube M8: il tablet low cost con maxi batteria e Dual SIM con 4G

Direttamente dal distretto tecnologico dello Shenzen, arriva il nuovo tablet Alldocube M8 che, dotato di un processore MediaTek a 10 core, vanta due fotocamere, 3 GB di RAM, una maxi batteria, oltre a due SIM abilitate al 4G/LTE delle frequenze europee.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 27 dicembre 2018, alle ore 17:18

Mi piace
7
0
Alldocube M8: il tablet low cost con maxi batteria e Dual SIM con 4G

A seguito della riduzione degli approvvigionamenti annunciata dalla californiana Intel a proposito dei propri processori di fascia bassa, i Gemini Lake, diverse aziende si sono orientate su processori alternativi per i propri prodotti, con i Qualcomm Snapdragon 845/850 sbarcati su vari notebook always on o convertibili ed i MediaTek che, invece, sono stati preferiti per i tablet: come nel caso dell’Alldocube M8, recentemente annunciato dall’omonima azienda cinese con base nello Shenzhen.

Il nuovo tablet Alldocube M8, in un telaio nero esile (8.4 mm) e leggero (345 grammi), annovera una maxi batteria da 5.500 mAh, ricaricabile (a 3.8V) via microUSB 2.0: il frontale esibisce una selfiecamera da 2 megapixel, oltre al display LCD IPS da 8 pollici con risoluzione FullHD (attrezzato per la modalità lettura e la protezione della vista), mentre il retro ne monta una da 5 megapixel. 

All’insegna dell’efficienza è il centro nevralgico dell’Alldocube M8, affidato ad un processore deca-core (2.6 GHz) MediaTek, l’Helio X27 (visto anche a bordo del rivale Chuwi HiPad), munito di scheda grafica da 875 MHz in veste di Mali-T880 MP4: lo storage, espandibile a 128 GB via microSD, conta 32 GB di memoria locale, mentre la fluidità in multi-tasking è assicurata dai 3 GB di RAM a bordo. 

Nulla da eccepire sul sound, che può contare su un amplificatore intelligente che eleva il volume senza renderlo gracchiante, e sulle connettività dell’Alldocube M8: attestata la presenza del GPS (Glonass, BeiDou), del Bluetooth 4.2, e del Wi-Fi ac dual band, il tablet può essere usato anche per fare e ricevere telefonate, o connettersi in mobilità, disponendo di uno slot per due SIM (dual stand-by), con 4G/LTE (cat.6) abilitato al supporto delle principali frequenze europee (tra le quali la banda 20). Il sistema operativo previsto all’esordio out-of-the-box è ancora Android Oreo, in edizione 8.0, con sicurezza crittografica delle app. 

Al momento, l’azienda non ha fornito maggiori dettagli in merito ai mercati ed ai prezzi di commercializzazione del tablet Alldocube M8 ma, in accordo con alcuni rumors che lo davano prezzato a 170/180 dollari, si vocifera di un suo imminente esordio su Amazon, a circa 160 euro. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Qualora venisse confermato il prezzo di 160 euro su Amazon, direi che l'Alldocube sarebbe un affare, principalmente per il fatto che può essere usato anche per telefonare e, soprattutto, per connettersi in mobilità, potendo anche lasciare a casa il proprio smartphone che, una volta tanto, non dovrà fungere da hotspot per il tethering. Peccato per la mancanza di una porta microUSB Type-C.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!