Iscriviti

AGM X5: ufficiale il rugged phone di fascia media, con connettività 5G

Anche nella categoria degli smartphone rugged, si sta diffondendo sempre di più la connettività mobile ultraveloce 5G, come dimostrato dal recente annuncio della cinese AGM che, in tal senso, ha alzato il sipario sul nuovo telefono corazzato AGM X5.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 11 dicembre 2020, alle ore 16:34

Mi piace
8
0
AGM X5: ufficiale il rugged phone di fascia media, con connettività 5G

Dopo il mini rugged M5, il brand cinese AGM torna in campo con un telefono corazzato standard, l’AGM X5 che stigmatizza il suo chassis metallico (174.5 x 84 x 11.8bmm, per 274 grammi di peso) con un rivestimento in gomma e degli angoli corazzati, atti a garantirgli il supporto verso le  certificazioni IP68 (immersione per mezzora a 1.5 metri di profondità in acqua), IP69K (resistenza anche a spruzzi d’acqua a 80° di temperatura), e MIL-STD-810G (test militari), onde farne un supporto professionale impiegabile per il monitoraggio e la manutenzione in remoto, ad alta velocità, grazie al 5G standalone e non, di apparecchiature come gasdotti et similia. 

Dotato di un display LCD da 6.5 pollici, risoluto in FullHD+ secondo un aspect ratio a 19.5:9,  e con 60 Hz di refresh rate, l’AGM X5 colloca in un notch a goccia la selfiecamera, con face unlock, da 16 megapixel mentre, dietro, provvede a uno scanner per le impronte digitali e, in un semaforo verticale a sinistra, ad una quadcamera, da 48 (f/1.79, principale, HDR, stabilizzazione elettronica, time lapse, foto notturne, autofocus, zoom digitale) e 8 (ultragrandangolo a 120°, f/2.2) megapixel, con due sensori accessori per la profondità (f/2.4) e le macro (lunghezza focale a 4 cm, f/2.2), attrezzata con una modalità di scatto per bambini, per “foto audio”, e per le raffiche di foto previa pressione prolungata.

Sempre dal produttore, si apprende che il processore adottato per l’X5 è un octacore (2.0 GHz) Unisoc T7510, realizzato a 12 nanometri, con modem Ivy V510, con GPU PowerVR GM9446 (800 MHz): la RAM (LPDDR4x), da 8 GB, fa coppia, invece, con 256 GB di storage (UFS 2.1). Oltre alle connettività base, che annoverano Dual SIM, GPS, Wi-Fi dual band (hotspot), e Bluetooth 4.2, risultano presenti il jack da 3.5 mm, ed un modulo NFC per i pagamenti contactless, con l’elemento clou della relativa scheda tecnica rappresentato dal fattore autonomia.

AGM X5, infatti, monta una batteria da 5.600 mah caricabile rapidamente (a 18W) via microUSB (OTG) Type-C, che guadagna diverse ore di uso supplementare sia mediante uno switch intelligente tra 4 e 5G, che tramite una modalità di super risparmio energetico che, in sostanza, mantiene attive solo le feature base, come messaggini e telefonate. 

Animato da Android 10 sotto interfaccia XOS 5.0, AGM X5 sarà in vendita in Cina, dal 12 Dicembre, al prezzo di 3.699 yuan (pressappoco 466 euro), col probabile arrivo nel Bel Paese ipotizzato per il 2021. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Le specifiche nel complesso, tratteggiano un buon device middle-range, fluido, adatto anche agli usi più disparati grazie all'NFC, con una non scontata attenzione al comparto fotografico, che - al pari della batteria - beneficia dell'intelligenza artificiale portata in dote dal processore Unisoc. Il design, infine, conferisce all'AGM X5 un look molto più elegante di tanti altri device rugged.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!