Iscriviti

Bonus Carta Docente: novità acquisti previsti

I docenti di ruolo delle scuole statali da oggi possono usufruire della somma relativa all’anno scolastico 2020/21. Possibilità di nuovi acquisti come, ad esempio, webcam e microfoni.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 18 settembre 2020, alle ore 18:23

Mi piace
4
0
Bonus Carta Docente: novità acquisti previsti

Da ieri 17 settembre, l’applicazione Carta del Docente riferita al corrente anno scolastico 2020/2021 è riattivata. La Carta del Docente ha un valore di 500 euro, importo che dovrà essere utilizzato per effettuare acquisti e servizi utili all’aggiornamento professionale. Dallo scorso 11 marzo, data l’emergenza sanitaria, è stato consentito ai docenti di acquistare ulteriori dispositivi hardware utili ad organizzare la didattica a distanza, come webcam e microfoni, penne touch screen, scanner e hotspot portatili. Non rientra, però, nella Carta del Docente un abbonamento per la linea di trasmissione dati ADSL.

L’utilizzo del bonus (ciò vale per i docenti neoassunti in ruolo) sarà possibile previo possesso delle credenziali username e password dello Spid. L’identità digitale dello Spid è necessaria per accedere alla propria Carta Docente e generare buoni, necessari per effettuare gli acquisti di beni e servizi previsti dalla normativa. I docenti che ancora non sono in possesso delle credenziali Spid, potranno richiederle gratuitamente da uno dei gestori autorizzati quali Aruba, Infocert, Poste, Register, Sielte, Tim e Namirial.

Le credenziali SPID possono essere utilizzate anche per accedere alla richiesta del bonus pc e internet finanziato dall’Unione Europea, il quale sarà a breve attivato (l’importo del bonus sarà variabile in base all’Isee, il valore più alto erogabile sarà di 500 euro, quello più basso di 200 euro).

Ricordiamo che oltre ai beni acquistabili come materiale cartaceo (libri, riviste e pubblicazioni), personal computer e software, è prevista la possibilità di acquistare biglietti di ingresso a musei, cinema, mostre teatrali. Il bonus può essere utilizzato anche per acquistare dei corsi online dedicati (come corsi di Coding, Clil) svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

L’elenco degli enti accreditati/qualificati per la formazione del personale docente è consultabile sul sito internet del MIUR nella sezione dell’archivio degli enti accreditati. Inoltre, si potrà contribuire con una parte o con l’intero bonus a realizzare un corso insieme ad altri docenti esterni al piano di formazione della mia scuola, anche in riferimento a competenze disciplinari e trasversali, scelte educative e metodologie laboratoriali.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Perna

Caterina Perna - Credo che l'importo del bonus sia molto utile ai docenti, in quanto può essere utilizzato anche per l’acquisto di strumentazioni elettroniche digitali che possono migliorare la sperimentazione della didattica multimediale, come per esempio una LIM, o la sperimentazione didattica in generale. Anche se credo che si possa allargare il suo utilizzo anche per pagare l'abbonamento Adsl.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!