Iscriviti

Yoga Pro 14s Carbon 2022 e Yoga 16s 2022: ufficiali i nuovi laptop Lenovo con Win11

L'ultimo evento stampa, in ordine di tempo, tenuto da Lenovo ha portato il marchio cinese a presentare due nuovi convertibili Yoga che, destinati a chi cerca una flessibilità d'uso, hanno assunto le forme degli Yoga Pro 14s Carbon 2022 e Yoga 16s 2022.

Hi-Tech
Pubblicato il 2 novembre 2021, alle ore 19:05

Mi piace
2
0
Yoga Pro 14s Carbon 2022 e Yoga 16s 2022: ufficiali i nuovi laptop Lenovo con Win11

Particolarmente in vena di annunci, il brand cinese Lenovo, che in giornata aveva già presentato un tablet educational, ha attenzionato questa volta il target professionale attraverso una conferenza stampa che ha portato al disvelamento, nella serie Yoga (quindi con cerniere a 360°), di due notebook convertibili chiacchierati da svariate settimane e ora concretizzatisi nei modelli Yoga Pro 14s Carbon 2022 (dal 10 Novembre, al prezzo lancio di 7.299 yuan o 985 euro, per poi attestarsi sui 7.999 yuan o 1.079 euro) and Yoga 16s 2022 (con prezzo lancio di 7.499 yuan, circa 1.012 euro, poi stabilmente passato a 8.299 yuan, 1.120 euro).

Il più piccolo dei due nuovi arrivati è senza dubbio, in forza della diagonale visiva desumibile dalla denominazione, lo Yoga Pro 14s Carbon 2022: si tratta di un laptop che, grazie alla resistente (superati 9 test militari) scocca realizzata in un mix di lega di magnesio-alluminio e di fibra di carbonio aeronautico di color argento, rivestita in vernice spray anti usura, abbatte il peso, in effetti di appena 1.08 kg  (+ 100 grammi rispetto al Yoga Pro 13s Carbon dello scorso anno, pesante 966 grammi, ma ovviamente più piccolo). 

L’area visiva palesa un ottimo lavoro di contenimento delle cornici, tanto che quella superiore destinata a contenere la webcam è spessa appena 3.99 mm: ciò permette di donare il 91% di screen-to-body al display panoramico (16:10), un pannello touch (10 punti) OLED risoluto in 2K (cioè a i 2880 x 1800 pixel), con 600 nits di luminosità massima, certificazione DisplayHDR True Black 500, 90 Hz di refresh rate (variabile, premendo FN+R), 1.07 miliardi di colori, 1.000000:1 di contrasto, 100% di copertura sul color gamut DCI-P3, estrema fedeltà cromatica (ΔE<2) grazie alla calibrazione in fabbrica, supporto al Dolby Vision, rispettoso della vista (certificazioni SGS, TÜV Rheinland ed EyeSafe). Sul versante audio, sono innestati 4 speaker che, grazie al Dolby Atmos, assicurano un coinvolgimento di stampo cinematografico. 

Se Windows 11 è la guida software del nuovo Yoga Pro 14s Carbon 2022, lato hardware, sotto la tastiera con caps da 1.3 mm di corsa e con ampio touchpad (ma priva di blocco numerico), il centro nevralgico, con prestazioni scalabili grazie alla pressione di FN+Q (modalità prestazioni vs modalità silenziosa), è il processore octacore (da 1.9 a 4.4 GHz) AMD Ryzen 7 5800U con GPU integrata AMD Radeon Graphics a 8 core: la RAM, di tipo LPDDR4X-2466 dual channel, ammonta a 16 GB, mentre lo storage SSD, di tipo NVME, si attesta a 512  GB. 

Corredato di una batteria da 61 Wh caricabile via alimentatore da 65W e della connettività Wi-Fi 6, lo Yoga Pro 14s Carbon 2022 è provvisto, quanto a porte, di un jack da 3.5 mm, di un lettore di schede SD, e di tre USB Type-C (una delle quali anche per alimentare la batteria).

Ancor più potente è lo Yoga 16s 2022: in questo caso, si è al cospetto di un display touch panoramico (16:10) da 16 pollici risoluto a 2.560 x 1.600 pixel, con HDR, 100% di copertura dello spazio colore sRGB, 500 nits quanto a luminosità di picco, commutazione tra una modalità a 120Hz/10-bit (con 1,07 miliardi di colori) e una a 144Hz/8-bit (con 16,7 milioni di colori), supporto al tocco e concomitante trattamento anti-impronta. Di rimpetto, si trova una tastiera full-sized retroilluminata secondo 3 livelli, con ampi tasti freccia.

Il processore dello Yoga 16s 2022 è lo stesso dell’altro modello, cioè l’AMD Ryzen 7 5800H, ma qui può contare anche sulla GPU dedicata GeForce RTX 3050 mentre, quanto a RAM (dual-channel) e storage (SSD), sono preservate le scelte che vogliono un allestimento da 16+512 GB: non mancano lo switch FN+Q per la modalità ad alte prestazioni e quella silenziosa (24,5 decibel), oltre a un sistema di smaltimento termico targato Aeolus.

Anche il Wi-Fi 6 è confermato, ma variano le porte con lo Yoga 16s 2022 che annovera una USB Type-C polifunzionale, due USB Type-A 3.2 di 1a gen, un jack da 3.5 mm per le cuffie, una HDMI, e uno slot per schede SD: la batteria, in questo caso, sale a 75 Wh. Ottima anche la serie di feature per la sicurezza, considerato che è previsto l’accesso via scansione del volto, e il blocco del display qualora l’utente si allontanasse. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Davvero molto belli questi notebook: il primo sembra decisamente più portable e vanta un display cui sono state destinate tantissime attenzioni: il secondo modello d'altro canto sembra puntare di più su una maggiorazione prestazionale grazie alla GPU dedicata, come confermato dal sistema di dissipazione. Al momento non sono noti i piani di esportazione di questi modelli e i conseguenti, eventuali, prezzi per l'Europa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!