Iscriviti

Snokor by Infinix presenta gli auricolari TWS iRocker Stix e i cablati Bass Drops

Tornando ad occuparsi di audio attraverso il sotto marchio Snokor, Infinix di Transsion Holdings ha messo in campo un nuovo assortimento di auricolari smart, tra cui i totalmente senza fili iRocker Stix ed i tradizionalmente cablati Bass Drops.

Hi-Tech
Pubblicato il 4 ottobre 2021, alle ore 20:12

Mi piace
2
0
Snokor by Infinix presenta gli auricolari TWS iRocker Stix e i cablati Bass Drops

A distanza di poco più di un anno dalla precedente sortita nel mondo dell’audio, la honkonghiana Infinix (gruppo Transsion Holdings), di solito versata per smartphone dalla qualità crescente, è tornata a puntare sui dispositivi wearable per l’ascolto individuale, attraverso il varo in India di due nuove paia di auricolari smart (uno true wireless e uno cablato), ambedue sotto l’egida del sotto-brand Snokor. 

Gli auricolari Snokor TWS iRocker Stix (nelle nuance bianca o nera, a 1.099 rupie o 13 euro circa), a stanghetta con unità di emissione girata in orizzontale, risultano comodi, pesando appena 4 grammi a unità, saldi nella calzata, tanto che se ne consiglia l’uso anche durante lo jogging o il sollevamento pesi: ospitano driver, i Dynamic Bass da 14.2 mm, predisposti per un ascolto di alta qualità (20Hz-20.000Hz di risposta in frequenza), sebbene molto focalizzato sull’ottimizzazione dei bassi.

L’esterno supporta i comandi mediante un pulsante multi-funzione: quest’ultimo, a seconda del numero di pressioni, stoppa/riavvia la musica, fa passare al brano successivo o precedente mentre, mediante una pressione prolungata di 2 secondi, chiama in causa i concierge virtuali Siri o Assistant (a telefono connesso in Bluetooth 5.0).

La gestione delle chiamate, invece, prevede che un rapido click a chiamata sopraggiunta permetta di accettarla mentre, per rifiutare una chiamata, magari perché già impegnati in una conversazione, basterà tener premuto il summenzionato pulsante. Sul versante dell’autonomia, gli auricolari true wireless Snokor TWS iRocker Stix, combinando le due microbatterie da 40 mAh cadauna con quella da 400 mAh inclusa nella custodia squadrata caricabile (in 1.5 ore) via microUSB Type-C, si arriva a 16 ore complessive (4+12) di operatività, rinfrancate dalla presenza di un sistema di ricarica rapida

Gli auricolari cablati Snokor Bass Drops (nelle nuance rosso, nero, verde, a 399 rupie o pressappoco 5 euro) hanno una forma rotondeggiante ma schiacciata, discoidale, con la conseguenza che, essendo le unità d’emissione in plastica e senza cuscinetti siliconici, la calzata, resa stabile dai gambi, inizia a far  male dopo un po’ di tempo: l’interno ospita driver 14.3 mm che dovrebbero incrementare di 2 volte la potenza dei bassi, sebbene appaia consigliabile intervenire sull’equalizzatore per ottenere un risultato degno di cotal fama. Sul cavo anti-groviglio, con jack da 3.5 mm, si trova un telecomandino, con cursore per il volume e One Button Control multifunzionale, gestibile come sugli iRocker Stix e, quindi, capace anche di richiamare Siri o Assistant. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Sugli auricolari cablati di Snokor/Infinix non sembra esservi molta soddisfazione: la forma grida scomodità già al solo guardarli, e pure i driver non impressionano tanto. Vi è tuttavia la presenza degli assistenti vocali e la comodità del jackino da 3. 5 mm. Vanno meglio le cose col modello true wireless che, anche in tema di autonomia complessiva, considerando la fascia di prezzo (sotto i 20 euro), risulta maggiormente appagante.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!