Iscriviti

Smart TV: Sharp propone le nuove Smart LED TV 4K UHD da 60 e 70”, Samsung opta per il The Wall 8K da 292 pollici

Le TV smart, seguendo a ruota l'evoluzione dei contenuti televisivi, ed il progresso delle tecnologie multimediali, da oggi possono contare anche sulle nuove Smart LED TV 4K UHD di Sharp, e sul maestoso e modulare The Wall 8K di Samsung.

Hi-Tech
Pubblicato il 6 febbraio 2019, alle ore 10:41

Mi piace
8
0
Smart TV: Sharp propone le nuove Smart LED TV 4K UHD da 60 e 70”, Samsung opta per il The Wall 8K da 292 pollici

Con le tecnologie dell’immagine e del suono che si evolvono sempre di più, ed i contenuti prodotti sempre più innovativi (es. la prima puntata interattiva di Black Mirror), anche le TV devono – gioco forza – progredire: Sharp e Samsung ci provano, rispettivamente, con nuove Smart LED TV 4K UHD (da 60 e 70 pollici), e con il maxi The Wall 8K (basato su una tecnologia presentata al CES 2019). 

Sharp e le sue Smart LED TV 4K UHD da 60 e 70”

La nipponica Sharp, avvalendosi (per l’Europa) delle catene produttive della turca Vestel, ha proseguito il suo piano di rilancio tra i big della tecnologia e, dopo l’innovativo smartphone monoblocco senza pulsanti, si è cimentata di nuovo nel ramo delle tv intelligenti, ampliando l’assortimento delle Smart LED TV 4K UHD con i polliciaggi da 60” (LC-60UI7652E e LC-70UI7652E, implementati con la tecnica del Direct LED, prezzati rispettivamente 799 e 1.299 euro) e da 70” (LC-60UI9362E e LC-70UI9362E, con retroilluminazione Edge LED, venduti a 999 e 1.599 euro). 

Accomunati da un design elegante, le nuove smart tv assicurano (elaborate dall’ACE PRO Ultra Engine) immagini nitide, grazie all’uso dei pannelli proprietari AQUOS supportati dal Wide Color Gamut, per un’ampia scala cromatica, e dall’HDR+, sul contrasto e la luminosità, mentre i filmati particolarmente movimentati (es. negli action movie) evitano l’effetto ghosting in virtù dell’esclusiva funzione “Active Motion“. L’audio, invece, si rivela immersivo, grazie all’effetto surround fornito dal DTS Studio Sound, con bassi acuti ed alti delicatamente potenti grazie ai due silk tweeter ed all’indipendente subwoofer a bassa frequenza contemplati dal sistema Harman Kardon 2.1

I contenuti supportati dalle Sharp Smart LED TV 4K UHD da 60 e 70 pollici possono essere riprodotti direttamente in 4K o scalati a tale risoluzione partendo dall’originale HD, e provengono da un numero praticamente sterminato di fonti: online sono supportati i principali servizi di streaming (es. Rakuten, YouTube , o Neftlix), mentre localmente è possibile ricorrere allo slot per memorie SD (file 4K), alle tre uscite USB (per gli hard disk esterni), alle tre porte HDMI per i player HD Blue Ray, senza dimenticare i canali in chiaro ricevuti senza decoder di terze parti, o quelli visualizzati grazie al sintonizzatore 3-in-1 per il satellitare (DVB-S/S2), le emittenti via cavo (DVB-C), e quella via antenna (DVB-T/T2HD). Dotate di connettività Wi-Fi, è anche possibile, inoltre, effettuare il cast dei contenuti alloggiati sul proprio smartphone o tablet Android.

Samsung e il The Wall 8K da 292 pollici potenziali

All’edizione 2019 dell’ISE di Amsterdam (dal 5 all’8 Febbraio), Samsung ha replicato con un modello di smart tv in predicato di arrivare in commercio entro la prima metà dell’anno: si tratta della spettacolare “The Wall 8k”, una tv con risoluzione pari a 7680 x 4320 pixel che, essendo modulare, può avere da 72 a 292 pollici di diagonale, grazie a singoli pannelli componibili in stile LEGO.

La tecnologia visiva di base è quella, self-emitting, dei microLED in cui ogni pixel è formato da 3 miniLED (blu, rosso, e verde), con anche il vantaggio del risparmio energetico e dei neri più profondi, laddove l’audio, invece, conta sulle collaborazioni di Steinway Lyngdorf e Harman Luxury Audio. Tra le feature più apprezzate del nuovo The Wall 8K di Samsung, la funzione “Ambient Mode, che mimetizza la TV proiettando i motivi della parete circostante, mentre le alcune partnership (Control4, Savant, Crestron) risultano utili a supportare gli impianti di automazione ed altre (Domotz, OrvC, Ihiji) alle pratiche di monitoraggio remoto. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - La tv modulare di Samsung non smette di stupire: non si tratta nemmeno di un concept buono solo per le fiere hi-tech ma, addirittura, di un prodotto in via di commercializzazione che, essendo componibile, può adattarsi a qualsiasi ambiente o superficie. Geniale! Sharp, d'altro canto, torna a fare bene quello per cui si è spesso distinta in passato: le TV con relativi schermi autoprodotti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!