Iscriviti

Skagen Falster 3: al CES 2020 è di nuovo tempo di smartwatch eleganti

Sul finire della prima giornata del CES 2020, l'americana Fossil sfoggia un nuovo smartwatch elegante, discretamente migliorato anche sotto il profilo delle specifiche e delle funzionalità, con lo Skagen Falster 3, già disponibile all'acquisto, con Wear OS.

Hi-Tech
Pubblicato il 8 gennaio 2020, alle ore 00:07

Mi piace
7
0
Skagen Falster 3: al CES 2020 è di nuovo tempo di smartwatch eleganti

Al CES 2020, il gruppo texano Fossil, sotto “mentite spoglie”, si sta confermando protagonista della tecnologia indossabile, già omaggiata in modo fashionista con il Diesel Fadelite e, ora, arricchita della presenza dei nuovi smartwatch Falster 3 a marchio Skagen, naturalmente in quota Wear OS di Google. 

Gli appassionati dello Skagen Falster 2 hanno lamentato spesso in passato specifiche troppo basiche per ottenere delle buone performance, mentre i possessori dei recentissimi Fossil di 5a generazione, diversamente, hanno richiesto uno stile più elegante: mixando le due esigenze Fossil ha alzato il sipario sugli Skagen Falster 3, con lo stile dei primi e le specifiche/funzionalità dei secondi.

Nella fattispecie, lo smartwatch in oggetto ha una foggia circolare per lo chassis, impermeabile sino a 30 metri o 3 atmosfere, con due pulsanti al lato destro, posti rispettivamente in alto e in basso rispetto alla coroncina girevole al centro: il diametro è di 42 mm, ed i cinturini – intercambiabili, realizzati in 4 tipologie (pelle marrone, maglia milanese in acciaio inossidabile, silicone nero o blu) – hanno una taglia di 22 mm

Internamente, lo Skagen Falster 3 monta un processore Snapdragon Wear 3100 con il supporto di 1 GB di RAM e di 8 GB di storage, ideale per stoccarvi la musica da ascoltare, dallo speaker: presente quest’ultimo, l’utente potrà anche sentire le risposte alle domande poste ad Assistant, e in più – via app proprietaria, sfruttando il Bluetooth – gestire le chiamate (riceverle e farle partire) già dal wearable (senza principiare dal telefono). 

Dotato di ricarica rapida, lo Skagen Falster ha un’autonomia che varia dalle modalità (ereditate dai Fossil 5) di gestione dell’energia di bordo, potendo scegliere tra quella estesa, che disattiva (cardiofrequenzimetro escluso) gran parte dei sensori, quella giornaliera (all’opposto, con quasi tutti i sensori e il display always on in attività), e quella personalizzata, che permette di scegliere di sensore in sensore quale tenere attivo o meno a seconda dell’obiettivo autonomistico desiderato.

Tra le altre specifiche, in ottica fitness è da annoverare la presenza del GPS mentre, in ambito “easy life”, torna utile la presenza del modulo NFC per i pagamenti contactless via Google Pay. Attualmente, Skagen Falster 3 può essere comprato nei negozi abilitati, o sullo store del brand, previo esborso di 295 dollari ma, in primavera, si dovrebbe poter contare sulla versione customizzata dal Dj norvegese Kygo, ad un prezzo ancora ignoto. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Sicuramente, la realizzazione tecnica del nuovo wearable Fossil sarà notevole, come pure il design: è apprezzabile la serie di progressi tecnologici fatti nel presente Skagen Falster 3 ma, in ogni caso, il prezzo continua a sembrare molto alto, specie considerando che Xiaomi inizia a fare incetta nel segmento degli indossabili non Apple. Tra l'altro, Wear OS si conferma come poco efficiente e, quindi, questo accanimento nell'adottarlo è poco comprensibile.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!